Nuova frecciata di Nick Kyrgios al connazionale Bernard Tomic



by   |  LETTURE 6310

Nuova frecciata di Nick Kyrgios al connazionale Bernard Tomic

Una delle telenovele più intriganti del mondo del tennis ha avuto il suo seguito: la faida tra Nick Kyrgios e Bernard Tomic. I due tennisti australiani sono stati considerati, per lungo tempo, due promesse di questo sport, ma nessuno dei due ha dimostrato di avere le qualità, tecniche, fisiche e mentali, per affermarsi ai massimi livelli.

Negli ultimi mesi, gli scontri tra i due si sono spostati: dai campi di tennis ai social, dove hanno dato vita ad un botta e risposta, rilasciando diverse dichiarazioni su chi fosse il tennista australiano più forte del circuito.

Sul suo profilo Instagram, Tomic aveva dichiarato che il suo connazionale è “un buon giocatore, probabilmente tra i primi 6 o 7 big server al mondo”, ma ha proseguito dicendo: "ci siamo allenati molto insieme e so dove servirà, il suo stile di tennis non mi fa male”.

Proprio in questa occasione, Tomic aveva sottolineato ricordato di una sua vittoria contro il suo avversario in un’esibizione a Kooyong con il punteggio di 6-3; 6-4. La risposta di Nick Kyrgios non si era fatta attendere.

Tramite i social, Kyrgios aveva sottolineato di avere più titoli e di aver battuto Rafael Nadal, Roger Federer e Novak Djokovic. “Beh, dice che è migliore di me, penso sia un po' una forzatura. In generale sappiamo tutti di cosa è capace Bernard Tomic e comunque gli auguro il meglio”, ha proseguito il tennista di Canberra.

La risposta di Nick Kyrgios

Nick Kyrgios ha risposto alle parole di Bernard Tomic attraverso un’intervista rilasciata al quotidiano australiano The Age. "Sono uno dei pochi in Australia che lo ha difeso più volte.

Ho fatto delle cose per lui, anche per la mia famiglia e mio fratello. Non sono sicuro se giocheremo insieme ora. Non so nemmeno se lui giocherà in Australia il prossimo mese. Non ho visto il suo nome da nessuna parte, né so a quali tornei giocherà", ha dichiarato Kyrgios.
Sembra che la faida tra le due stelle del tennis australiano non si esaurisca qui e che possa continuare nella nuova stagione.