Roland Garros e Parigi-Bercy, ecco la nuova direttrice dei due tornei francesi



by   |  LETTURE 1771

Roland Garros e Parigi-Bercy, ecco la nuova direttrice dei due tornei francesi

La decisione è stata ufficializzata nelle scorse ore e porterà la donna a dirigere l’organizzazione dei due tornei più importanti della Francia. Amelie Mauresmo è stata confermata a prendere il posto di Guy Forget, dopo le forti e concrete indiscrezioni degli ultimi giorni, come direttrice del Roland Garros (secondo Grande Slam di ogni stagione agonistica di tennis) e di Parigi-Bercy, uno dei 10 Masters 1000 che i migliori giocatori al mondo disputano nel corso dell’anno.

Il francese ed ex numero uno del ranking mondiale Wta aveva annunciato recentemente la sua volontà di non voler ricoprire più quel ruolo assegnatogli, dimettendosi dall’incarico. Triste ma sollevato della decisione presa: queste sono state le sensazioni a caldo dell’ex tennista, che ha scosso un po’ l’ambiente e ‘costretto’ la Fft a trovare al più presto un/una sostituto/a.

La scelta è ricaduta sulla 42enne nativa di Saint-Germain-en-Laye, in pole position per subentrare, che avrà ora nuove importanti responsabilità, ma una carica davvero prestigiosa.

Le sue parole

L’accordo è stato ufficializzato dalla Federazione francese e il contratto firmato ha validità di tre anni.

Mauresmo ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la conferma della nomina: "È un grande orgoglio diventare la direttrice di un torneo come il Roland Garros. Ho accettato questa posizione senza pensarci. Lavorerò con la libertà e la passione che mi hanno sempre ispirato in ogni momento legato al tennis" ha affermato.

La francese è stata una grande giocatrice diverse stagioni fa, togliendosi diverse soddisfazioni nel corso della carriera. L’apice sicuramente è stato nel 2006, con la conquista degli Australian Open e di Wimbledon, oltre a una splendida semifinale ottenuta agli Us Open.

Ha complessivamente vinto 25 titoli in singolare e si è spinta fino in cima alla vetta della classifica. La donna classe 1979 non ha ‘scherzato’ nemmeno come allenatrice, visto che è stata vicina all’ex numero uno del mondo Andy Murray dal 2014 al 2016 e ha anche seguito, sempre nel circuito Atp, Lucas Pouille, interrompendo nel 2020 la collaborazione per motivi familiari.