Il messaggio di un dolorante Juan Martin Del Potro dopo l'operazione



by   |  LETTURE 8262

Il messaggio di un dolorante Juan Martin Del Potro dopo l'operazione

Juan Martín del Potro ha subito il quarto intervento chirurgico al ginocchio destro a Chicago, sapendo che sicuramente sarà l'ultimo intervento per cercare di riprendersi dall'infortunio avuto nell'ottobre 2018 e provare a tornare per l'ennesima volta a lottare con i migliori tennisti del circuito.

A 32 anni e senza gareggiare da giugno 2019 (sul prato dell'ATP 500 del Queen's ), le sensazioni dell'argentino non sono state positive in questi mesi, però non si arrende e continua a mostrare grande determinazione per tornare di nuovo in forma.

Del Potro, attualmente 173° al mondo nella classifica mondiale, è stato operato presso il Midwest Orthopaedics at Rush, importante centro per la salute muscolo-scheletrica, a Chicago, dal dottor Jorge Chahla, chirurgo ortopedico degli Stati Uniti.

Specializzato in problemi complessi al ginocchio, all'anca e alla spalla. Il tennista argentino ha iniziato lo scorso mercoledì la riabilitazione. “Buongiorno, sono le sei e mezza passate a Chicago. Beh, ho difficoltà a dormire con questo sulla gamba, ma volevo ringraziare di cuore tutti voi che mi date la forza per andare avanti.

Dico che manca poco alla mia prima seduta di riabilitazione e d'ora in poi farò di tutto per giocare di nuovo", ha scritto Del Potro in un post fatto sul suo account Instagram.

Del Potro ha parlato di intervento "definitivo", perchè si augura che dopo questa operazione possa tornare a giocare senza avere più problemi.

Dopo la foto del post-operazione, la reazione dei suoi fan è stata immediata. Gli hanno scritto, anche colleghi e protagonisti del circuito come Novak Djokovic, Marin Cilic, Gabriela Sabatini, Paul Annacone, Daniel Orsanic, Javier Frana e Mariana Pérez Roldán, tra gli altri.

. "Andiamo Delpo! Sii forte amico mio. A presto. Ti auguro una pronta guarigione ", ha scritto Nole, il numero 1 al mondo. "Riposa, grande uomo, allora, un giorno alla volta, aspettiamo tutti il ​​tuo ritorno", ha detto l'americano Annacone, 2° nel singolo nel 1986 e 3° nel doppio nel 1987, ma ancora più eccezionale per il suo ruolo come allenatore di Pete Sampras, Roger Federer e Tim Henman.

Dopo la rottura del legame tra Del Potro e Franco Davin, nel luglio 2015, ci sono state versioni su un ipotetico legame tra l'argentino e l'Annacone. “Abbiamo parlato un paio di volte, sì. Ma è stato un momento difficile per lui perché stava tornando da un infortunio al polso.

Sono un suo grande fan e lo considero un amico”, ha confessato Annacone a La Nacion, nell'agosto 2019.