Berrettini si ferma: forfait al torneo Atp di Rotterdam. Al suo posto Sinner



by   |  LETTURE 4196

Berrettini si ferma: forfait al torneo Atp di Rotterdam. Al suo posto Sinner

Le prime settimane del nuovo anno sembravano averci restituito un Matteo Berrettini tornato finalmente ad alti livelli, complice uno stato di salute fisico e soprattutto mentale molto buono, paragonabile a quello che lo aveva portato in top 10 più di un anno fa.

E invece ecco l'imprevisto: l’infortunio di Melbourne contro Khachanov, che lo ha poi costretto a ritirarsi prima del match di ottavi di finale contro il greco Stefanos Tsitsipas. Un infortunio addominale che evidentemente ha lasciato il segno e che, come riportano i nostri colleghi di Supertennis tv, obbligherà Matteo ad un robusto stop, motivo per cui non potrà partecipare nemmeno all’Atp di Rotterdam previsto per settimana prossima, dove tra l’altro il nostro giocatore avrebbe potuto senza dubbio giocare un ruolo da protagonista, soprattutto per la superficie molto rapida su cui si gioca il torneo.

Un problema fisico che dunque impedirà al tennista romano di mettere benzina nel proprio serbatoio in vista dei tornei primaverili, vale a dire prima Miami (Pandemia permettendo) e poi tutti gli eventi sul rosso, tra cui gli stessi Internazionali.

La speranza di tutto il tennis italiano è che l’infortunio possa in qualche modo rientrare in tempi brevi e che la scelta di saltare il torneo olandese sia dettata da un eccesso di precauzione e di salvaguardia muscolare, tuttavia nelle prossime settimane sapremo con più certezza quali saranno le scelte del numero uno azzurro in vista del proseguo di questa prima parte della stagione.

Esce un azzurro e ne entra un altro

Tornando al torneo di Rotterdam, l’assenza di Berrettini priverà il tabellone di una testa di serie importante, tuttavia permetterò al nostro Jannik Sinner di entrare direttamente nel main draw senza bisogno di una wild card che comunque l’organizzazione gli avrebbe concesso.

Come molti sapranno, settimana prossima i Paesi Bassi ospiteranno un parterre di giocatori davvero straordinario tra cui spiccano Rafa Nadal e Alexander Zverev, ma anche lo stesso Andy Murray, ancora alle prese con una condizione molto zoppicante, ma determinato a saggiare ogni settimana la propria competitività ad alti livelli.

Fra questi ci sarebbe piaciuto contare anche il nome di Matteo Berrettini, tuttavia siamo certi che non appena si riprenderà, le buone sensazioni registrate in Australia troveranno tante conferme nel proseguo della sua stagione.