Kyrgios ritrova l'entusiasmo: "Giocare in queste condizioni mi evoca bei ricordi"



by   |  LETTURE 1972

Kyrgios ritrova l'entusiasmo: "Giocare in queste condizioni mi evoca bei ricordi"

Il campione australiano Nick Kyrgios ha scelto di prendersi una pausa piuttosto consistente dal tennis giocato prima di presentarsi di nuovo in campo, magari non in grande forma, ma, stando alle sue parole, motivato a prendersi molte soddisfazioni.

Tanto dipenderà dalle sensazioni che l’istrionico tennista avrà sul campo. Il ritorno del pubblico e, nello specifico del suo pubblico australiano, potrebbe rappresentare una variabile importante che potrà in qualche modo accedere nuovamente la scintilla negli occhi di un giocatore troppo spesso pigro e disinteressato.

Kyrgios è ora di scena al torneo ATP di Melbourne organizzato come preparazione all’Australian Open, torneo dello slam nel quale Nick ha già raggiunto i quarti di finale qualche anno fa. Al primo turno l’australiano ha avuto la meglio sul tennista francese Alexander Muller dopo un match molto tirato e conquistato sul filo di lana per 3-6 6-4 7-6 (4).

Ma la vera notizia non è quella del passaggio del turno di Kyrgios, bensì le proprie riflessioni post partita, che lo hanno visto rilassato e determinato. “Sì, è stato complicato. Non gioco una partita competitiva da circa un anno.

E ho affrontato un paio di infortuni durante la quarantena. Ero entusiasta di essere qui e qualsiasi avversario per me qui sarebbe stato complicato. Avere la mia prima partita nel mio ambiente con praticamente lo stadio al completo mi ha riportato alcuni ricordi degli Australian Open, ed è stato bellissimo” – ha dichiarato il tennista dopo il proprio match.

Che sia l'inizio di una risalita?

Come detto, le motivazioni sono tutto per Kyrgios, dunque ritrovare quell’entusiasmo che poche volte gli abbiamo riconosciuto in carriera potrebbe rappresentare un nuovo capitolo dopo un periodo molto sottotono, incominciato ben prima della Pandemia.

Difficilmente il tennista di Canberra sarà in grado di essere veramente competitivo per il primo slam della stagione, tuttavia sono tante le possibili variabili in questo periodo fatto di incertezze e continui stravolgimenti, motivo per cui Nick dovrà presentarsi al suo meglio possibile.

Forse questo non basterà per rivivere i fasti in cui poteva vincere contro chiunque, ma senza dubbi le atmosfere di Melbourne park, il tifo del pubblico e la soddisfazione anche solo di conquistare un piccolo successo potranno aiutarlo a ritrovare la voglia di allenarsi e recuperare il tempo perduto.