Agassi e Graf: "Le persone vedono solo i titoli e non la nostra sofferenza"



by   |  LETTURE 21257

Agassi e Graf: "Le persone vedono solo i titoli e non la nostra sofferenza"

André Agassi e Steffi Graf sono una delle coppie più famose del mondo del tennis e sono probabilmente la coppia che riesce a capire nel migliore dei modi le dinamiche riguardanti questo sport. Entrambi fanno parte dei migliori tennisti della storia, un grande carisma dentro e fuori dal campo, ma sono riusciti a trovare la felicità con massima discrezione e andando oltre l'esclusivo mondo della racchetta.

Le carriere di André e Steffi erano gloriose ma anche ricche di polemiche con entrambi che subivano più volte grandi pressioni. Recentemente i due ex tennisti sono intervenuti ai microfoni di Hindustantimes per analizzare ad anni di distanza ciò che è stata la loro carriera.

André Agassi e Steffi Graf si confessano

I due hanno discusso di come intervenga la pressione ed addirittura sofferenza creata dai media quando sei nell'élite del tennis. André è arrivato per accompagnare la moglie ma ha anch'egli offerto interessanti riflessioni: "Tutti noi attraversiamo momenti difficili della vita e anche se le persone vedono solo atleti che vincono e raccolgono titoli, le persone non sono consapevoli del dolore e della sofferenza che sta dietro tutto ciò, si crea una grandissima ansia quando uno ha degli obiettivi.

Io ho scritto un libro dove svelo il lato nascosto del tennis e mostro le mie lotte interne" Steffi Graf ha proseguito: "Credo che qualcuno che ha vissuto ciò che ho vissuto io, ha il dovere di mostrare le cose che vanno e non vanno fatte.

Sono stata costretta a giocare a tennis fin da bambina e questa mi ha escluso tante opportunità, ora anche per questo mi occupo di progetti educativi e filantropici" La tedesca poi continua: "Ho avuto i miei alti e bassi emotivi, non è facile mantenere un equilibrio in questo mondo.

Quando sei al top la richiesta è massima e ti chiedono tutti il massimo, ma è difficile e nessuno si rende conto di ciò che proviamo. Non mi pento di aver dedicato così tanti anni al tennis perché ha permesso a me ed ad André di legarci.

Apprezzo la nostra storia di"amore e sopratutto come ci siamo costituiti dopo il ritiro. Entrambi abbiamo dato la vita al tennis ed entrambi abbiamo poi avuto il bisogno di esplorare altre cose. Possiamo avere una personalità diversa ma fondamentalmente siano d'accordo e ci completiamo molto bene.

Ci ammiriamo e ci rispettiamo a vicenda" Agassi conclude: "L'unica cosa di cui mi pento è non aver iniziato la mia relazione con Steffi diversi anni prima"