Diego Armando Maradona e quell'aneddoto con McEnroe al Roland Garros 1984



by   |  LETTURE 4326

Diego Armando Maradona e quell'aneddoto con McEnroe al Roland Garros 1984

In queste ore il mondo dello sport ed in particolare quello del calcio sono in grande lutto. Diego Armando Maradona, uno dei più grandi calciatori della storia, è deceduto in Argentina mercoledì pomeriggio, morto dopo un arresto cardiocircolatorio.

Diego ha lasciato molto scossi sia l'intero paese sudamericano che la città di Napoli, luogo dove lui ha giocato e vinto e dove veniva considerato alla stregua di un Dio del calcio. Oltre a essere considerato un grandissimo giocatore Diego, campione del mondo con l'Argentina nel 1986 e vincitore di due scudetti in Italia con la maglia del Napoli, era anche un grandissimo appassionato di tennis.

Nel corso degli anni più volte lo abbiamo notato in Argentina tifare la sua nazionale, a volte in maniera "esagerata" ma lui era considerato così, sempre e comunque fuori dagli schemi. Il Governo argentino ha deciso di optare per il lutto nazionale per tre giorni mentre in Italia la squadra sportiva del calcio insieme alla città proverà ad onorare questa sera nell'impegno di Coppa al San Paolo il proprio grande idolo.

La scorsa notte ha visto poi lo stadio San Paolo, luogo dove D1OS ha disputato alcune delle più grandi gare della sua carriera, restare acceso per tutta la notte, per illuminare ed omaggiare il più grande "attore" protagonista mai visto in quel campo.

Tra l'altro, già si sta discutendo da tempo, e nelle prossime settimane lo stadio San Paolo di Napoli potrebbe diventare lo stadio "Diego Armando Maradona" di Napoli.

L'aneddoto sul Roland Garros del 1984

Attraverso il proprio profilo Twitter il giornalista Rene Stauffer ha ricordato un particolare aneddoto che riguardava Diego Armando Maradona ed il mondo del tennis: "Era la finale del Roland Garros 1984 ed il Pibe de Oro si intrufolò nell'area media del Philippe Chatrier ed iniziò a tifare come un matto per John McEnroe, era la finale di Parigi contro Ivan Lendl.

Un episodio curioso e sicuramente particolare che rimane custodito nei miei ricordi ma che non servì a nulla per McEnroe che uscì comunque sconfitto da quella finale" Ecco il tweet che ricorda tutto questo: