Adriano Panatta e Anna Bonamigo, la decisione della coppia che ha sorpreso tutti



by   |  LETTURE 18006

Adriano Panatta e Anna Bonamigo, la decisione della coppia che ha sorpreso tutti

Non è mai troppo tardi per sposarsi. Così Adriano Panatta, considerato il miglior tennista italiano dell'era Open, si sposa all'età di settant'anni. La sua futura moglie sarà Anna Bonamigo.

La data è fissata per il prossimo dieci ottobre, nella speciale cornice della città di Venezia. Sarà il coronamento di un fidanzamento durato quasi sette anni. La coppia ha commentato così la notizia delle imminenti nozze: "L’emergenza sanitaria ci ha consigliato di aspettare, ma adesso è arrivata l’ora"

Per lui campione del Roland Garros edizione 1976 e per lei, l'avvocatessa trevigiana 66enne molto nota nella città veneta, si tratta delle seconde nozze. Il 10 ottobre, a Venezia, nella Sala degli Stucchi di Ca’ Farsetti, sestiere di San Marco, affacciato sul Canal Grande.

Carlo Nordio, magistrato trevigiano titolare dell’inchiesta sul Mose e sulle cooperative rosse nella stagione di Mani Pulite, grande amico della coppia, officerà il rito civile. I promessi sposi già da tempo avevano deciso di unirsi in matrimonio, ma hanno dovuto rimandare i piani iniziali a causa dell'emergenza Covid.

A tal proposito in linea con le restrizioni anti-Coronavirus, il rito si terrà alla presenza di pochissimi amici con i soli parenti come testimoni. "Non ci si sposa per scherzo. Io ci credo. Eccome se ci credo. Il matrimonio è una cosa seria ed era un desiderio di entrambi, mio e di Anna.

Ci si sposa con grande serenità, dopo quasi sette anni che stiamo insieme. Io per amore mi sono trasferito da Roma a Treviso, che mi ha accolto benissimo. Sposarsi è un percorso naturale», ha dichiarato Panatta al Corriere della Sera.


Tra gli invitati il sindaco e il vice sindaco del comune di Treviso, Mario Conte e Andrea De Checchi; Luigi Brugnaro, primo cittadino di Venezia e Philippe Donnet, Ceo del Gruppo Generali. Fiori d'arancio a suggellare un'unione nata nel 2013 prima con una serie di eventi e incontri nella Capitale.

Dal 2014 però la presenza di Panatta a Treviso è diventata sempre più frequente fino all'annuncio della relazione con Anna e alla decisione di trasferirsi nel capoluogo di Marca per intraprendere un nuovo progetto di vita non solo personale ma anche professionale.

Un amore maturo, quello di Anna e Adriano, cresciuto sempre di più con il passare degli anni e ora pronto al coronamento del matrimonio nella città italiana simbolo dell'amore: Venezia. Solo il Covid e il lockdown sembravano aver rallentato i piani della coppia ma, con la ripresa delle attività (tra cui il progetto per il tennis club di Panatta a Treviso) i tempi sono diventati maturi per festeggiare un matrimonio già tra i più attesi di quest'anno.“

Panatta si sposa.

Il matrominio si terrà a Venezia

Adriano Panatta e Anna Bonamigo continueranno a vivere dunque a Treviso, spostandosi frequentemente a Roma città della leggenda del tennis azzurro. Quest'ultimo, capace di lasciare il segno oltre che per i suoi successi (10 tornei nel circuito principale, con la ciliegina della doppietta del 1976 agli internazionali d’Italia e al Roland Garros, con il trionfo in Coppa Davis e il 4° posto raggiunto nella classifica Atp) anche per il suo stile inconfondibile, ha diversi progetti in ballo nel capoluogo veneto.

L'ufficialità del matrimonio è arrivata attraverso le pubblicazioni, che hanno anticipato le dichiarazioni dei diretti interessati.