Nuova risposta di Kyrgios a Carreno Busta: "Se voglio ti distruggo"



by   |  LETTURE 13082

Nuova risposta di Kyrgios a Carreno Busta: "Se voglio ti distruggo"

Uno si è imposto per la seconda volta agli Us Open come grande rivelazione del torneo e l'altro è a casa e per sua stessa ammissione è un po' annoiato a lanciare messaggi di sfida tramite i social.

Parliamo ancora una volta di Pablo Carreno Busta e dell'australiano Nick Kyrgios, alle prese nuovamente con l'ennesimo scontro social. Nelle ultime settimane Kyrgios è intervenuto durante un dibattito sui social dove l'oggetto dello scontro era Carreno Busta.

Nick ha affermato queste parole: "Se la terra non esistesse, questo ragazzo non sarebbe arrivato nemmeno vicino alla Top 50"

L'ennesimo messaggio social di Nick Kyrgios a Carreno Busta

Impegnato agli Us Open lo spagnolo non ha risposto direttamente ma ha lasciato intendere sostenendo che non è il momento di parlare di Kyrgios perché mentre gli altri giocano a tennis lui è a casa ad annoiarsi.

Attraverso il suo profilo Instagram il particolare australiano ha risposto nuovamente a questa piccola provocazione prendendo in giro nuovamente Carreno e ricordando con un post i testa a testa tra i due che vedono Kyrgios avanti nei precedenti per 2 a 0.

Kyrgios ha postato poi il messaggio vicino alla foto con i precedenti ed ha dichiarato: "È chiaro che mi piacerebbe disputare gli Us Open, ma ho deciso di non partecipare perché date le condizioni attuali in America non mi sentivo al sicuro.

Si, Carreno-Busta forse sono un po' annojato ma se dipendesse solo da me ti distruggerei di nuovo. 2-0, shh!" Kyrgios continua così questa battaglia social con gli altri tennisti ed ex tennisti che lo ha visto litigare su Twitter prima con Borna Coric, poi con Boris Becker ed ora lo vede coinvolto con lo spagnolo Pablo Carreno Busta.

In questo momento Kyrgios ha deciso di restare da parte nel mondo del tennis preoccupato dalla situazione problematica che coinvolge tutto il mondo e che non ha lasciato indifferente neanche il mondo del tennis. Questo sport è stato infatti fermo per diversi mesi a causa della Pandemia e si è rientrati in campo solo recentemente sempre a New York nel Masters 1000 di Cincinnati.