Spagna, incidente stradale per Feliciano Lopez: i dettagli



by   |  LETTURE 3668

Spagna, incidente stradale per Feliciano Lopez: i dettagli

Non è stato un inizio di settimana facile per l'esperto tennista spagnolo Feliciano Lopez. Il direttore del Mutua Madrid Open è stato coinvolto in un incidente stradale nella regione turistica di Marbella ma nonostante lo spavento fortunatamente non ci sono stati gravi danni.

Al di là dei danni all'auto né Feliciano e né il suo amico, in auto con lui, ha subito gravi danni fisici. È uscita peggio invece l'auto del tennista, una Range Rover bianca.

Feliciano Lopez è uscito illeso da un incidente stradale

L'incidente è avvenuto lunedì mattina quando Feliciano si stava dirigendo a Puerto Banus, poco dopo aver superato l'Hotel Puente Romano.

Come rivelato dal rapporto della polizia non è successo nulla di grave. Fortunatamente non era presente in auto la compagna di Feliciano, Sandra Gago, incinta ed attualmente in attesa del loro primo figlio. Feliciano Lopez si stava godendo le vacanze estive in Europa dove aveva tra l'altro visitato Luarca, nelle Asturie, in attesa della ripresa del circuito professionale dell'Atp.

Feliciano non ha dato indicazioni sulla sua partecipazione al tour americano o se sarà effettivamente presente almeno ai tornei sulla terra. Sui social ha commentato invece una foto con la moglie ricordando l'attesa per il primo figlio: "Manca poco, godiamoci intanto questi meravigliosi momenti che la vita ci ha regalato.

Sei la migliore" Il tennista spagnolo si era occupato della ripartenza in Spagna, ma il recente aumento dei contagi ha portato alla cancellazione del Mutua Madrid Open, torneo così rinviato al prossimo anno. Pochi giorni prima Feliciano aveva ribadito che il tennis doveva ripartire e infatti affermò: "Ogni torneo deve fornire molta sicurezza, soprattutto dopo quanto accaduto all'Adria Tour in Serbia e in altri eventi di esibizione.

So che si corrono dei rischi quando organizzi determinati eventi ma il tennis deve ripartire! Bisogna dare la possibilità ai giocatori di tornare a competere e prima o poi ai fan di assistere agli incontri di tennis"