Ecco quali caratteristiche dovrebbe avere la tennista perfetta per Eugenie Bouchard



by   |  LETTURE 1884

Ecco quali caratteristiche dovrebbe avere la tennista perfetta per Eugenie Bouchard

Ogni tennista ha delle qualità eccezionali. Ma raramente qualcuno di loro ha tutte le abilità messe insieme. Mentre alcuni atleti possono essere superiori in termini di potenza fisica, atletica, altri possono essere migliori dal punto di vista tecnico.

Eugenie Bouchard, tennista francese ex numero cinque al mondo ha scelto sei tenniste per le loro diverse abilità, che se messe tutte insieme potrebbero aiutare a costruire un giocatore di tennis “perfetto”.

La canadese lo ha fatto ai microfono di Tennis Channel International, prendendo in considerazione questi elementi: servizio, dritto, rovescio, forma fisica, l'atletismo, QI del tennis e la voglia di vincere. La 26enne si è pronunciata cosi sul servizio: “Se dovessi scegliere il servizio di una tennista sceglierei Petra Kvitova.

È mancina, quindi già è un tipo di spin diverso da quello che normalmente vediamo perché ci sono più giocatori destrorsi nel tour. Il suo è potente e preciso. Odio giocare contro di lei con il suo servizio”.

Eugenie Bouchard descrive la tennista perfetta

Per il dritto e l’atletismo ha scelto Serena Williams: “Penso che possa fare quello che vuole con questo colpo. Lo sa variare ed sa essere letale. Ha un fisico atletico, è così forte fisicamente che può dominare il gioco in qualsiasi momento.

Ha una presenza fisica che mette quasi paura e per me è la migliore al mondo”. Per quanto riguarda il rovescio, Bouchard ha risposto cosi: “Rovescio posso prendere il mio? Adoro il mio rovescio. Cerco di essere davvero aggressivo con questo colpo.

È un'arma importante per me”. Secondo Bouchard, Serena Williams è una tennista di un’altra categoria con i sui 23 tornei del Grande Slam vinti. Come forma fisica la canadese ha scelto Simona Halep.

“Ha un fisico che le permette di fare grandi recuperi e fare punti spettacoli. La dimostrazioni è il successo sulla terra del Roland Garros”. . Per la sua intelligenza nel tennis ha scelto Sofia Kenin: “Penso che la vincitrice dell'Australian Open di quest'anno Sophia Kenin sia super intelligente in campo e riesce a capire i momenti della partita meglio degli altri.

Ha vinto sette partite in uno slam e non può essere solo fortuna. Quindi penso che sia stata in grado di risolvere i problemi durante le sue partite anche in quelle più difficili”.
Come forza di volontà, infine, il nome è quello di Alison Riske: “Riske ha sicuramente un'incredibile volontà di vincere.

L'ho incontrata molte volte e abbiamo fatto battaglie e partite davvero difficili. Lei non si arrende mai, qualunque cosa accada”.