Tennis fermo per l'emergenza sanitaria: Noah Rubin darà lezioni private a New York



by   |  LETTURE 1084

Tennis fermo per l'emergenza sanitaria: Noah Rubin darà lezioni private a New York

“Questa non è una decisione presa alla leggera e rappresenta una grande perdita per i nostri tornei, i nostri giocatori e per i fan in tutto il mondo. Tuttavia, riteniamo che questa sia l’azione responsabile necessaria in questo momento al fine di proteggere la salute e la sicurezza dei nostri giocatori, del personale, di tutta la comunità tennistica e della salute pubblica in generale di fronte a questa pandemia globale.

La dimensione mondiale del nostro sport ed i viaggi internazionali richiesti presentano rischi e sfide significative nelle circostanze odierne, così come le direttive sempre più restrittive emanate dalle autorità locali dicono.

Continuiamo a monitorare quotidianamente la situazione e non vediamo l’ora che il Tour riprenda quando la situazione sarà migliorata. Nel frattempo, i nostri pensieri ed auguri sono tutti rivolti alle persone colpite dal virus”.

Sono stato queste le parole con cui Andrea Gaudenzi, presidente dell’ATP, ha spiegato i motivi della dura precisione presa dall’Association of Tennis Professionals, che ha sospeso il Tour per le prossime sei settimane.

Dopo le ultime notizie, Noah Rubin, attuale numero 224 del mondo, ha lanciato una bella iniziativa per occupare il tempo in questo momento delicato. “Sarò a New York per qualche tempo” , ha scritto l’americano sul proprio account Twitter.

“Darò delle lezioni private di tennis durante questo periodo, se qualcuno è interessato mi faccia sapere. Solo richieste serie”. Noah ha deciso dunque di dare lezioni private di tennis a chiunque fosse seriamente intenzionato ad allenarsi.