Andy Murray si è operato: "Tornerò per la stagione su erba"


by   |  LETTURE 3086
Andy Murray si è operato: "Tornerò per la stagione su erba"

Andy Murray ha fatto tutto il possibile per non andare sotto i ferri, ma alla fine si è "arreso". Il tre volte campione Slam ha annunciato tramite Facebook di essersi operato con successo all'anca destra all'ospedale San Vincenzo di Melbourne.

"Vorrei ringraziare il dr. John O’Donnell e tutto lo staff per essersi occupati di me - ha scritto Andy -. Non vedo l'ora di tornare alle competizioni durante la stagione su erba. Supererò tutto questo".

Murray salterà quindi, tra i principali eventi, Dubai (dove ha vinto il titolo nel 2017), Indian Wells, Miami e tutta la stagione su terra. Il torneo che dovrebbe segnare il suo ritorno è l'ATP 500 del Queen's, con cui lo scorso anno ha firmato un contratto "a vita".

Dopo di che Wimbledon, dove ha giocato finora la sua ultima partita lo scorso luglio. Negli ultimi sei mesi il britannico, che si ritroverà con poche centinaia di punti nella classifica ATP, aveva optato per un trattamento conservativo che non ha dato alcun importante miglioramento.

All'All England Club non sarà compreso tra le teste di serie, potrà comunque usare il ranking protetto per iscriversi ai tornei. "Di sicuro non cercherò di forzare nulla - ha aggiunto Andy intervistato per telefono dai media britannici sui suoi tempi di recupero -. Tornerò a giocare solo quando sarò pronto, certamente non in una situazione come a Brisbane o New York quando non sapevo bene quali fossero le mie condizioni di salute a inizio torneo.

La settimana scorsa durante gli allenamenti qui in Australia ero quasi competitivo con giocatori top 50 della classifica pur soffrendo assai negli spostamenti, e ho raggiunto i quarti a Wimbledon quando non riuscivo letteralmente a camminare e avevo tantissimo dolore.

Dunque se riuscirò a tornare anche al 95% del mio potenziale, credo che sarà abbastanza per competere ai più alti livelli. Non ho dubbi al riguardo. Il resto del mio corpo è in ottime condizioni. Mi sento davvero molto bene fisicamente a parte questo problema.

L'operazione mi permetterà di estendere l'anca in modo corretto e di correre". A metà 2017 Murray aveva detto di avere massimo 2-3 anni di carriera davanti, questo stop potrebbe prolungarla, anche grazie alla motivazione rappresentata da sua figlia Sophia, che tra meno di un mese compirà due anni: "Sarebbe speciale se lei potesse venire con me e guardarmi colpire palline o allenarmi proprio per rendersi conto di quello che faccio.

Mi piace davvero vedere tanti altri bambini quando sono nel circuito accanto a i loro genitori". .