Australian Open, primo colpo di scena: Nick Kyrgios si ritira dal torneo

Il tennista australiano ha indetto una conferenza stampa per spiegare tutto

by Mario Tramo
SHARE
Australian Open, primo colpo di scena: Nick Kyrgios si ritira dal torneo

Era uno degli uomini più attesi di questi Australian Open 2023, ma le cose non sono andate come previsto. Il primo torneo del Grande Slam dell'anno si apre con una grande e clamorosa sorpresa: Nick Kyrgios si ritira ufficialmente dagli Australian Open, il tennista non ce l'ha fatta e sarà costretto così a saltare lo Slam di casa.

È stato stesso Nick ad annunciare ciò, lo ha fatto mediante una conferenza stampa straordinaria e Kyrgios ha comunicato che purtroppo non è al meglio delle condizioni fisiche e anzi dovrà effettuare un intervento artroscopico.

Nick spera di tornare in campo il prossimo Marzo, nel torneo Atp di Indian Wells. Salta così il primo turno contro Safiullin e nella conferenza stampa uno dei preparatori di Nick ha chiarito che il match esibizione contro Novak Djokovic era anche un modo per capire meglio le condizioni fisiche.

Nick non sentiva bene la palla e non riusciva a colpire la pallina molto forte. Gli Australian Open partono malissimo e perdono uno dei suoi principali protagonisti. Kyrgios lascia ora il circuito per diverso tempo. Il tennista in conferenza ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Sono davvero distrutto, sono arrivato qui in conferenza con il mio fisioterapista storico perché lui chiarirà a tutti voi io mio problema.

Questo doveva essere uno dei tornei più importanti della mia carriera e non è stato affatto facile". Il preparatore di Nick ha interrotto ed ha iniziato a parlare: "Durante l'ultima settimana Nick ha avvertito un fastidio al ginocchio ed abbiamo fatto una risonanza magnetica di routine.

Abbiamo trovato una ciste nel menisco, un risultato di un piccolo infortunio. Non è un infortunio che ti porta a rischiare la carriera ma siamo consapevoli che non si poteva rischiare. Nick ha provato qualsiasi cosa, ha foto raccapriccianti dove ha tentato e sono sicuro che posterà tutto più tardi.

Ulteriori iniezioni potevano causare danni a lungo termine".

Cosa succede ora agli Australian Open?

Kyrgios ha poi proseguito: "Dopo gli Us Open tenevo tanto a questo torneo e avevo tanti pensieri nella mia mente. Si tratta di cattivo tempismo, ma è la vita.

Gli infortuni fanno parte dello sport, possiamo prendere ispirazione da una persona come Thanasi Kokkinakis che ha avuto tantissimi infortuni nella sua carriera e si è sempre ripreso". Dopo Paula Badosa e Ajla Tomljanovic nel tabellone femminile e il numero uno al mondo Carlos Alcaraz nel maschile, gli Australian Open perdono un'altra grande stella, un addio che modifica e non poco le gerarchie del tabellone.

Si libera ancora di più la parte bassa del tabellone con Novak Djokovic che si preannuncia assoluto dominatore della parte inferiore del sorteggio. Kyrgios era un ostacolo importante per Andrey Rublev e Holger Rune prima degli eventuali Ottavi mentre poteva sfidare Nole, in una rivincita della finale di Wimbledon dello scorso anno, solo eventualmente ai Quarti.

Gli Australian Open perdono una delle sue più grandi stelle, un personaggio che spesso fa parlare di sé ma che stavolta deve salutare in anticipo. Kyrgios poteva beccare uno tra Humbert e Gasquet al secondo turno ed eventualmente Holger Rune al terzo turno. Cambia letteralmente il tabellone degli Australian Open 2023, che sorpresa! Photo Credit: Getty Images

Australian Open Nick Kyrgios
SHARE