AUSTRALIAN OPEN - Djokovic vince un match thriller in 5 set su Murray!



by   |  LETTURE 18183

AUSTRALIAN OPEN - Djokovic vince un match thriller in 5 set su Murray!

Ore 14.35 DJOKOVIC BATTE MURRAY 63 36 76(4) 61 75 dopo 5 ore di gioco! Il povero Murray stremato cede al primo matchpoint, dopo esser sceso 15-40 in un game colmo di errori da parte sua. Domenica sarà quindi ancora DJOKOVIC-NADAL!

Ore 14.30 La corsa di Murray si ferma con 3 palle break annullate da Djokovic. Il serbo va 15-40 ma gioca da campione, poi Andy spreca ai vantaggi e Nole va 6-5. Ore 14.21 Rimonta completata da Murray, che serve bene e trova il 5 a 5!

Ore 14.16 Incredibilmente Murray opera il controbreak in extremis e a zero, giocando un grande game! 4-5 lo svantaggio dello scozzese adesso! Ore 14.13 Murray si salva ai vantaggi e resta in partita. Djokovic serve per il match sul 5-3.

Ore 14.11 Djokovic conferma il break sul 5-2 e si avvicina a grandi passi alla sua terza finale slam! Ore 14.08 Break Djokovic! Alla seconda palla break concessa nel game questa volta Nole non stecca e prova l'allungo verso la finale: 4-2 e servizio.

Ore 14.00 Murray si salva! Annulate tre palle break e pareggiato il conto dei game sul 2-2: indispensabile lo slice al servizio per lo scozzese in questo frangente. Ore 13.47 Djokovic tiene la battuta a 30 e conduce per 2-1.

Il serbo sembra rinato, torna in versione "muro" e per il povero Murray sfondare da fondo diventa sempre più difficile. Ore 13.42 Entrambi tengono a 15 i rispettivi turni al servizio nel quinto set: 1-1. Ore 13.37 Termina l'avventura di Vinci e Bracciali: gli azzuri sconfitti in semifinale al super tiebreak da Vesnina e Paes per 10-7.

Ore 13.33 Djokovic vince il quarto per 6-1! Una serie impressionante di risposte vincenti consente al nr.1 al mondo di trascinare al quinto set il match. Ore 13.31 Djokovic recupera dal 15-40 e si porta sul 5-1. Rispedite al mittente dunque le pretese della timida rimonta di Murray.

Vinci/Bracciali indietro 7-5 al supertiebreak. Ore 13.27 Finalmente Murray sblocca la casella relativa ai games nel quarto set tenendo la battuta a 30. La rimonta resta comunque improbabile per lo scozzese indietro 4-1 con due break di differenza.

Ore 13.24 Ancora un turno a 0 per Djokovic che torna a servire benissimo: Murray deve ancora conquistare un punto alla risposta: il nr.1 al mondo scappa via sul 4-0. Ore 13.20 Vola via Djokovic nel quarto: doppio break su un Murray tornato a commettere errori banali alla stregua del primo set.

Rovesci terminati lunghissimi hanno permesso al serbo di allungare sul 3-0 e servizio. Vinci e Bracciali perdono il secondo set per 6-2: si va al supertiebreak. Ore 13.15 Djokovic conferma il break a 0. 2-0 per lui su Murray.

Vinci/Bracciali in difficoltà 2-5. Ore 13.12 Vinci/Bracciali sotto 2-4 nel secondo set con Vesnina/Paes. Murray si addormenta e sul 30-30 manda fuori in modo assurdo un dritto al volo su un pallonetto alzato da Djokovic, che si procura così subito due palle break.

Alla seconda lo scozzese regala il break dell'1-0 al serbo con un dritto strappato a voler scappare dallo scambio. Ore 13.08 Un ace dà la scossa a Murray, che vola 6-3 e chiude poi al secondo tentativo per 7 punti a 4 il secondo set al tie break!

Ore 13.03 Si gira sul 3-3 con Murray che aveva conquistato un minibreak di vantaggio, ceduto però nel sesto punto. Ore 13.00 Ma Djokovic non muore mai: controbreak! il set si deciderà al tiebreak! Ore 12.53 Break Murray!

Alcuni numeri spettacolari in difesa dello scozzese gli permettono di strappare la battuta a Djokovic e procurarsi l'opportunità di servire per il terzo set sul 6-5! Vinci e Bracciali completano la loro straordinaria rimonta e conquistano il primo set per 7 giochi a 5!

Ore 12.48 Murray annulla tre set point e tiene il servizio! Che coraggio per lo scozzese: cancellate alla grandissima le chance del serbo con un ace, un dritto sulla riga e un drop. Il set rimane in equilibrio: 5-5. Buonissime notizie anche per i nostri colori: grande rimonta di Vinci e Bracciali che dal 5-2, ora conducono 6-5 e servizio su Vesnina e Paes!

. Ore 12.38 Ai vantaggi ma senza concedere palle break Djokovic. Il serbo si porta sul 40-15 ma subisce il rientro di Murray sul 40-40. L'errore di dritto dello scozzese e l'ace finale chiudono il nono game: 5-4 e Andy costretto a servire per rimanere nel set.

Ore 12.33 Pericolo scampato per Murray che risorge da un pericolosissimo 0-30 con due ottime prime e comandando lo scambio. Terzo set ancora in equilibrio: 4-4. Ore 12.28 Torna ad ottenere punti grazie al servizio Djokovic: un ace, due servizi vincenti e una risposta sbagliata gli consentono di tenere il proprio turno a 30 e salire sul 4-3.

Indietro di un break invece Vinci e Bracciali, costretti alla rincorsa sul 4-1 nel primo set. Ore 12.25 Finalmente un turno di servizio "tranquillo" per Murray, il quale concede due punti in risposta a Djokovic ma impatta sul 3-3 senza ulteriori patemi.

Ore 12.20 Altro game thriller: Djokovic va sul 40-30 ma sciupa ed è costretto addirittura a fronteggiare una palla break. In questo frangente però Murray mete in rete il dritto e consente al serbo con i due 15 successivi di tenere la battuta e salire sul 3-2.

Iniziata anche la semifinale di doppio misto tra Vesnina-Paes e Vinci-Bracciali, con gli azzurri in svantaggio 2-1 nel primo ma senza break. Ore 12.12 Controbreak immediato di Djokovic! Bruttissimo game per Murray che regala di tutto facendo svanire il tentativo di fuga.

Tutto da rifare: 2-2. Ore 12.07 Arriva il break per Murray! Questa volta Djokovic non è riuscito nell'impresa disperata di recuperare il suo complicatissimo turno dallo 0-40: con l'aiuto del servizio annulla due palle break, ma alla terza lo scozzese mette i piedi dentro al campo e spinge: 2*-1 per lui Ore 12.01 Bene Murray alla battuta nonostante un insidioso 15-30: il servizio dà però una mano allo scozzese permettendogli di comandare lo scambio e scegliere l'angolo per l'attacco.

1-1 dunque nel terzo. Ore 11.58 Game fiume in apertura del terzo e Djokovic tiene il servizio. Il serbo ha però dovuto annullare ben cinque palle break per salire sull'1-0. Il nr.1 del mondo sembra però perdere lucidità in alcuni frangenti, sembra palesare problemi di respirazione come nel match contro Ferrer e lo dimostra l'uso frequente del chop di dritto in recupero.

Ore 11.40 Murray chiude il secondo set per 6-3! Con il cuore lo scozzese riequilibra le sorti del match, recuperando questo parziale dopo il break in apertura. Tuttavia anche l'ultimo turno di servizio ha presentato delle insidie per il britannico che ha dovuto annullare due palle del controbreak.

Una serie di 4 punti consecutivi dal 15-40, tra cui due aces, hanno però consentito allo scozzese di risalire e tenere la battuta. Ore 11.33 Murray di nuovo in vantaggio di un break! Dopo aver perso il vantaggio nel precedente turno di servizio, Andy non regala nulla da fondo e si procura la chance di servire per il secondo set sul 5-3.

Ore 11.22 Due sanguinosi doppi falli costano il break a Murray, che restituisce a Djokovic il turno di servizio. Contro break che può dar nuova linfa a Djokovic, il quale si riporta a contatto, indietro 4 giochi a 3.

Il serbo pone fine ad una serie di 4 giochi a 0 favorevole a Murray. Ore 11.15 Prosegue la rottura prolungata di Djokovic, che cede nuovamente il proprio turno di battuta ad un Murray molto più propositivo e centrato rispetto ad un avvio a lenta carburazione. Murray si issa sul 4-2 e servizio!Cominciano ad affiorare dei dubbi nella testa di Djokovic, chiamato ora a reagire prontamente, per non vedersi raggiunto nel conto dei set.

Ore 11.07 Dopo aver perfezionato l’aggancio, Murray, complice una striscia di 3 game consecutivi, mette la testa avanti nel punteggio, compiendo il sorpasso sul 3-2. Finalmente c'è partita, dopo un primo set ed un inizio di secondo totalmente a senso unico.

Da ricordare che sul 2-0,Djokovic ha avuto a sua disposizione una doppia possibilità per andare avanti di due break. Match finalmente ravvivato! Ore 11.04 Fiammata di Murray, che rientra nel set, dopo aver strappato ai vantaggi il servizio a Djokovic.

Un game nel quale Murray ha finalmente ridotto l'incidenza degli errori, mettendo a segno 3 soluzioni vincenti con il rovescio. Lo scozzese completa perciò la mini rimonta dopo un gioco durato la bellezza di 11 minuti: 2 giochi pari.

Ore 10.51 Sia pure faticosamente, Murray, mantiene il turno di servizio ai vantaggi, dopo aver cancellato una palla break che avrebbe scavato un solco incolmabile: 2-1 e servizio Djokovic, ma Andy Murray continua ad incontrare immani difficoltà contro un giocatore ben superiore a lui sotto ogni punto di vista.

Ore 10.43 Murray si porta in vantaggio 15-30 sul servizio Djokovic, ma poi vanifica tutto incappando in 3 errori consecutivi. Buon per Djokovic che consolida il vantaggio iniziale e abbozza una fuga anche in avvio di secondo set: 6-3, 2-0 Ore 10.39 Il secondo set comincia sulla scia del primo, con Murray in ambasce e Djokovic in controllo. Il serbo opera il break d’apertura e conduce 6-3, 1-0 e servizio.

Murray ha già smarrito 4 volte la battuta in questo match, un enormità di volte. Ore 10.33 Primo set ad appannaggio di Djokovic! Ha gestito perfettamente l’ultimo turno di battuta della prima frazione Djokovic, che ha saputo prendere il centro del campo e il comando degli scambi, costringendo sulla difensiva Murray.

Il serbo incamera in sicurezza il primo set, che trova il suo compimento in 47 minuti: 6 giochi a 3 in favore del campione in carica e del numero 1 del mondo. Ore 10.27 Turno di servizio rispettato in questa occasione da parte di Murray che riduce il divario, ma ora Djokovic, forte di un break di vantaggio, ha la possibilità di chiudere il primo set con il servizio a disposizione, sul 5-3.

Ore 10.23 Djokovic, stavolta, non fallisce la possibilità di allungare e, tenendo comodamente il turno di servizio, incrementa il proprio vantaggio: 5-2 in favore del serbo, con Murray che si trova ora nella scomoda condizione di dover servire per rimanere nel set d'apertura.

Murray continua a far fatica a dare profondità e penetrazione ai propri colpi. Ore 10.17 Murray fa e disfa! Lo scozzese fallisce il tentativo di riaggancio, gettando via a zero il proprio turno di battuta, a causa di ben 4 errori non forzati; Djokovic ristabilisce nuovamente le distanze e balza sul 4-2.

Ore 10.15 Contro break Murray! Non tarda ad arrivare la reazione del britannico, che recupera immediatamente il break, togliendo ai vantaggi il servizio a Djokovic, con quest'ultimo che ha fallito la possibilità di allungare sul 4-1.

In quest’ultimo game, è cresciuto il rendimento con il dritto di Murray e lo scozzese si riporta in scia, indietro 3 giochi a 2, un break per parte. Ore 10.05 Complice un doppio fallo sul 30-40, Murray, cede il proprio turno di servizio a Djokovic, che si stacca nel punteggio sul 3-1.

Prende dunque forma il primo allungo di questa seconda semifinale. Oltrechè poco assistito dal servizio, lo scozzese è anche piuttosto falloso con il dritto. Ore 10.01 Si salva anche Djokovic al servizio, dopo che il serbo ha offerto la prima opportunità di break a Murray.

Il serbo, però, è stato ben coadiuvato dal servizio e mantiene la il comando nel punteggio: 2-1 in favore del numero 1 del mondo. Ore 10.00 Grazie ad una poderosa seconda che viaggiava a 192 chilometri orari, Djokovic sventa la palla break.

Ore 09.59 Sul dritto steccato di Djokovic, è Murray a procurarsi la chance di break sul 30-40 Ore 09.55 Ha vanificato le prime due opportunità di break e le prime chance d’allungo Djokovic, ritrovatosi in vantaggio 15-40 sul servizio Murray.

Dopo aver subito la pressione del serbo, Murray è però riuscito a raddrizzare il game e, complice una serie di 4 punti a 0, salva ai vantaggi il suo turno di battuta: 1 gioco pari. Ore 09.47 Djokovic conquista agevolmente il turno di servizio che introduce il match concedendo appena un 15 a Murray: 1-0 in suo favore.

Ore 09.43 E’Novak Djokovic a servire il primo punto della seconda semifinale. Buon divertimento a tutti con la nostra cronaca scritta! Ore 09.42 Novak Djokovic ha sollevato due volte al cielo il titolo degli Australian Open, nel 2008 e nel 2011.

Se per Djokovic è questa la settima semifinale consecutiva in un major, per Andy Murray è la quinta di seguito. I due protagonisti della seconda semifinale stanno completando le operazioni di riscaldamento. Ore 09.33 Proprio in questo momento, Andy Murray ed il campione uscente Novak Djokovic hanno fatto il loro ingresso in campo nella Rod Laver Arena ed ora inizieranno il palleggio di riscaldamento.

Ore 09.20 La Rod Laver Arena si appresta ad accogliere i protagonisti della seconda semifinale degli Australian Open, Novak Djokovic ed Andy Murray. Per l’undicesima volta in carriera, il serbo ed il britannico, rispettivamente numero 1 e numero 4 del mondo, si ritrovano faccia a faccia.

Djokovic conduce la serie degli head to head per 6 a 4 e, curiosamente, l’unico confronto diretto a livello di major risale alla finale della passata stagione degli Australian Open, che Djokovic risolse nettamente in suo favore.

L’ultima sfida diretta, però, se l’è aggiudicata nella finale di Cincinnati Murray, che approfittò a metà del secondo set del ritiro del serbo. Djokovic disputa oggi la settima semifinale slam consecutiva e va alla ricerca della terza finale slam di fila, la settima in totale.

Murray,dal canto suo, insegue la terza finale di seguito agli Australian Open. I due contendenti di questa seconda semifinale hanno avuto fin qui un cammino molto simile, poiché entrambi sono approdati in semifinale avendo concesso un set ed avendo speso 10 ore in campo.

Murray ha smarrito un set al primo turno contro Harrison, mentre Djokovic lo ha lasciato negli ottavi ad un agguerritissimo Hewitt. Vedremo dunque chi sarà ad assicurarsi il diritto di sfidare domenica nell’ultimo atto Rafael Nadal, uscito ieri vittorioso una volta di a scapito di Roger Federer.

Ci sono tutti gli ingredienti affinchè questa semifinale tra Murray e Djokovic possa offrire validi spunti, sia sotto il profilo tecnico che sotto quello agonistico. Ore 00.00 Chissà quante volte Andy Murray avrà rigiocato nella sua mente la finale del 2011.

Chissà quante volte avrà pensato a come battere quel muro di gomma che risponde al nome di Novak Djokovic. Nella sfida numero 11 tra i due (con un bilancio di 6-4 per Nole) è davvero difficile pronosticare chi potrà avere la meglio.

Nole arriva a questo match dopo un percorso non troppo faticoso, ma in cui forse non ha ancora mostrato di saper giocare ai livelli toccati nella scorsa stagione. Dal canto suo Murray ha sempre palesato una certa "allergia" ai match che contano e non è una malattia che si guarisce con una pasticca...

ma tutto sommato non avrà nulla da perdere considerando che la caccia al suo primo slam è ancora aperta. E sembra davvero che il britannico sia seriamente intenzionato a chiudere questa corsa allo Slam nel migliore dei modi, con il cambiamento di coach (Ivan Lendl).

Nole lo sa: “Da quando è seguito da Lendl, Andy ha già fatto grandi miglioramenti e fisicamente sta benissimo. Sarà un gran match”. Appuntamento, dunque, alle 9.30 con la cronaca diretta del match targata Tennis World Italia.


Nell’attesa di sapere chi sarà il secondo finalista, dopo Rafael Nadal, alle 6.00 il programma prevede la finale del doppio femminile che ci riguarda da vicino. Saranno infatti Roberta Vinci e Sara Errani a contendere il titolo alle russe Vera Zvonareva e Svetlana Kuznetsova.

Robertina sarà poi impegnata anche nella semifinale del doppio misto dove sarà accompagnata da Daniele Bracciali e si giocherà l’accesso alla finale contro Elena Vesnina e Leander Paes.