Australian Open W, le pagelle: Osaka nuova regina, maledizione Serena Williams



by   |  LETTURE 1124

Australian Open W, le pagelle: Osaka nuova regina, maledizione Serena Williams

Gli Australian Open 2021 femminili hanno visto la conferma al vertice di Naomi Osaka che vince il suo quarto titolo del Grande Slam (in quattro finali) e spegne in finale il sogno dell'americana Jennifer Brady, sempre più protagonista nel circuito Wta.

Ecco le pagelle del tabellone femminile di TennisWorldItalia: Naomi Osaka 10 - La nipponica salva due match point negli Ottavi di Finale contro Garbine Muguruza e quel match sancisce probabilmente il successo del torneo.

Contro la finalista dello scorso anno Naomi fatica e soffre tantissimo, ma lotta e ottiene una vittoria memorabile. Da quel momento il suo cammino diventa quasi una passerella visto che annichilisce ogni avversaria sul suo cammino, in primis in semifinale contro la leggenda del tennis Serena Williams.

Finale a senso unico e che sancisce questa domanda: nel circuito femminile è iniziata una nuova era? Serena Williams 8 - Il 24esimo Slam assume sempre più i contorni di una maledizione per Serena. Alla soglia dei 40 anni l'americana vede allontanarsi il sogno di raggiungere Margaret Court, ma offre ancora una volta un ottimo torneo.

Il sogno si ferma in semifinale contro la 'Bestia Nera' Osaka, ma prima offre un gran tennis battendo due Top Ten come Aryna Sabalenka e Simona Halep. Ashleigh Barty 6 - L'australiana è stata ferma per diverso tempo a causa della Pandemia e questo complica sicuramente il suo giudizio.

Crolla ai Quarti dopo aver dominato il primo set contro la Muchova, si poteva sicuramente fare meglio davanti ai propri tifosi, ma questo sicuramente compromette il giudizio sulla numero uno al mondo. Simona Halep 5,5 - Non è sicuramente un gran torneo quella della rumena che fatica e battaglia in due occasioni per avere la meglio sulla Tomljanovic e su Iga Swiatek (rivincita del Roland Garros), ma cede troppo agevolmente ai Quarti contro Serena Williams che controlla e domina il match dall'inizio alla fine.

Jennifer Brady 7 - L'americana è da un lato fortunata visto che non incontra nessuna tennista di vertice fino alla finale, ma è brava a sfruttare l'occasione e conquista così la sua prima finale Slam.

Match senza storia però contro la Osaka. Sofia Kenin 4 - Qualche problema fisico e sicuramente qualche problema relativo alla pressione frenano la campionessa dello scorso anno, che, appare lontana parente della Kenin edizione 2020, e crolla addirittura al secondo turno contro la Kanepi.

Elina Svitolina 5,5 - La tennista ucraina è sempre considerata tra le favorite del torneo, ma alla fine cede sempre troppo presto e delude le aspettative. Dopo aver vinto un bel match contro la Gauff, Elina cede agli Ottavi di finale contro l'americana Pegula, ostacolo tutt'altro che insormontabile.

Bene le italiane

Camila Giorgi 6 - La bella numero uno azzurra è sfortunata con il sorteggio, non ha problemi nel match del primo turno ma si ferma al secondo contro la giovane e troppo forte al momento Swiatek.

Sara Errani 7 - Bel torneo dell'esperta azzurra che sfrutta anche i problemi fisici di Venus Williams (offre una buona prestazione comunque l'azzurra) e sfiora gli Ottavi di finale del torneo.