Australian Open, le pagelle: Djokovic inarrestabile, Nadal sufficiente. Male Thiem



by   |  LETTURE 2916

Australian Open, le pagelle: Djokovic inarrestabile, Nadal sufficiente. Male Thiem

È terminato finalmente l'Australian Open, primo e tanto atteso torneo del Grande Slam del 2021. Nel tabellone maschile a vincere è stato il favorito del torneo Novak Djokovic, al suo terzo successo consecitivo a Melbourne e nono complessivo.

Tra le donne invece a vincere il suo quarto Slam è la nipponica Naomi Osaka, al suo secondo titolo in Australia. Ecco le pagelle di TennisWorldItalia su alcuni dei partecipanti a questo torneo: Novak Djokovic 10 - Il numero uno al mondo è insuperabile.

Il tennista serbo vince e domina contro tutto e tutti, doma Fritz al quinto set nonostante un infortunio addominale e continua sbarazzandosi senza particolari problemi di tutti gli avversari. Gli reca qualche problema Zverev, che, si ferma sul più bello, e distrugge invece avversari come Raonic, la sorpresa Karatsev e soprattutto il finalista Medvedev.

Rafael Nadal 6 - Lo spagnolo conferma che l'Australian Open è lo Slam che gradisce di meno e si ferma ai Quarti di finale del torneo. Ci sta perdere contro Tsitsipas, ma ha sorpreso il modo con Rafa sconfitto nonostante fosse in vantaggio di due set.

Prima non ha avuto problemi ma neanche avversari di particolare rilievo. Daniil Medvedev 7,5 - Il tennista russo ha confermato qui a Melbourne il gran momento continuando la striscia positiva delle Finals e dell'Atp Cup.

Ha sofferto il serbo Krajinovic ma è riuscito ad andare avanti, nessun problema con il connazionale Rublev e con Tsitsipas (due Top Ten sul suo cammino), ma è la finale ad abbassare il voto. Daniil ha giocato alla pari con Djokovic solo nel primo set e si è arreso troppo facilmente allo strapotere serbo, un 3-0 che lascia strascichi in ottica futura.

Dominic Thiem 5 - Il suo tennis è dispendioso e tutti comprendiamo che può portare problemi fisici, ma dopo la vittoria degli Us Open, arrivata senza affrontare i Big Three, l'austriaco sembra calato notevolmente.

Ko ai Quarti al Roland Garros, qui è sfortunato nel sorteggio, costretto alla maratona con Kyrgios, ma cede davvero troppo facilmente ad un Dimitrov tutt'altro che irresistibile. Stefanos Tsitsipas 7 - Il talento greco sembra aver fermato la sua crescita a due anni fa, alla vittoria contro Federer agli Australian Open e alla vittoria alle Finals.

Qui a Melbourne offre un grande match (forse la sfida del torneo) contro Rafael Nadal, una rimonta che in tanti ricorderanno (Rafa compreso) ma in semifinale si arrende tranquillamente a Medvedev. Arslan Karatsev 7,5 - La più bella sorpresa di questo torneo.

Alla sua prima apparizione in uno Slam sorprende tutti, giunge fino alle semifinali e si arrende solo al migliore. Chapeau per il nuovo numero 42 al mondo.

Capitolo pagelle per gli italiani

Matteo Berrettini 7 - Ottimo inizio di stagione ed ancora una volta tanta sfortuna per il numero uno azzurro, frenato da un infortunio sul più bello.

Dopo le vittorie in Atp Cup Berrettini è apparso ferrato fin dall'insidioso primo turno contro Anderson, ottimo anche al terzo turno contro Khachanov, match che però gli porta un nuovo infortunio ed il ritiro prima del match contro Tsitsipas.

Sarebbe stata una sfida tutta da giocare. Fabio Fognini 6,5 - L'azzurro continua la strada verso il totale recupero e sembra già in ottima forma. Bravo nel derby italiano, grande battaglia contro l'ottimo Caruso (un po' meno nell'accesa discussione a fine match), disputa un grandissimo match contro l'idolo di casa Alex De Minaur, letteralmente annichilito.

Si arrende in tre set contro un buon Nadal, ma difficilmente poteva fare meglio. Jannik Sinner 6 - La sfortuna al sorteggio ed un organizzazione tutt'altro che comprensiva gli complicano i piani. Arriva al big match del primo turno contro Shapovalov stremato dopo le fatiche per la vittoria nell'Atp 250 di Melbourne, ma lotta fino alla fine, gioca un ottimo tennis e costringe il canadese al quinto set. Lo rivedremo sicuramente meglio in futuro.