Australian Open - Camila Giorgi troppo discontinua, agli ottavi ci va Kerber



by   |  LETTURE 2586

Australian Open - Camila Giorgi troppo discontinua, agli ottavi ci va Kerber

Da Melbourne - Non è bastata un’ottima Camila Giorgi per superare l’ostacolo Angelique Kerber e accedere finalmente alla seconda settimana degli Australian Open. La tre volte campionessa Slam, vincitrice qui nel 2016, ha dovuto sudare fino in fondo per avere la meglio sull’azzurra grazie al risultato di 6-2 6-7(4) 6-3 in due ore e otto minuti di battaglia.

Il più grande demerito che si può attribuire alla maceratese è quello di aver regalato il primo set alla tedesca, che si è limitata a beneficiare degli innumerevoli errori gratuiti della rivale sulla Margaret Court Arena.

Gli incitamenti di papà Sergio hanno sortito gli effetti sperati nella seconda frazione, dove una Giorgi più propositiva e meno fallosa ha messo alle corde la Kerber in vari frangenti. Anche il servizio ha iniziato a carburare, tranquillizzando Camila e permettendole di sfoggiare quella potenza da fondo campo con cui ha ottenuto ben nove vittorie ai danni di Top 10.

Il tiebreak ha rappresentato il punto più alto del match per la numero 102 WTA, che sembrava in grado di reggere quel ritmo anche nel set decisivo. Giorgi ha gettato tre break point sull’1-1, una ghiotta chance non sfruttata che le ha presentato il conto nel successivo turno di battuta.

Un sussulto d’orgoglio ha propiziato il contro-break dell’italiana, incapace tuttavia di arrivare sul 4-4 per via di qualche regalo di troppo. La testa di serie numero 17 non si è più guardata indietro e ha chiuso l’incontro, ottenendo una vittoria importante sia per il morale che per il prosieguo del torneo.

Le statistiche di Camila segnalano 49 winners a fronte di 65 errori gratuiti, un pochino troppi per sperare di completare la rimonta. La 28enne marchigiana manca dunque l’accesso agli ottavi dell’Happy Slam per la terza volta in altrettanti tentativi.

Resta così soltanto Fabio Fognini come unico superstite dell’Italia a Melbourne (sarà opposto domani a Tennys Sandgren). Da segnalare l’uscita di scena di Karolina Pliskova, numero 2 del seeding, che si è fatta sorprendere da Anastasia Pavlyuchenkova nel match che apriva la giornata sulla Rod Laver Arena.

Performance incolore della ceca, all’ennesima delusione in un Major e impossibilitata a difendere la semifinale dello scorso anno. Malissimo anche Belinda Bencic, asfaltata dall’estone Anett Kontaveit con il punteggio di 6-0 6-1 in 49 minuti di assolo incontrastato.

Prosegue spedita invece la marcia di Simona Halep, giustiziera di Yulia Putintseva senza mai dare l’impressione di essere in difficoltà. Ad attendere la rumena lunedì ci sarà la vincente della sfida tra Elise Mertens e la ritrovata CiCi Bellis.

Clicca qui per visualizzare tutti i risultati della sesta giornata