Australian Open - Il prodigio Gauff si abbatte su Osaka, Wozniacki dice addio



by   |  LETTURE 2333

Australian Open - Il prodigio Gauff si abbatte su Osaka, Wozniacki dice addio

Da Melbourne - Dopo la scioccante eliminazione di Serena Williams nel pomeriggio, è arrivata un’altra clamorosa sorpresa nella quinta giornata degli Australian Open. La 15enne prodigio Cori Gauff ha infatti estromesso la campionessa uscente Naomi Osaka nel primo match della sessione serale sulla Rod Laver Arena.

6-3 6-4 il punteggio in favore dell’americana, che ha impiegato appena 67 minuti per infliggere una severa lezione alla due volte campionessa Slam. Che non fosse una grande giornata per la giapponese si era capito sin dalle fasi iniziali, quando Gauff dimostrava di non aver nessun timore reverenziale mettendo alle corde la rivale con le sue accelerazioni da fondo campo.

Gli innumerevoli errori gratuiti commessi da Naomi spianavano la strada a ‘Coco’, autrice di un break chirurgico nell’ottavo game del primo set. Una striscia di otto punti a due archiviava la frazione dopo 32 minuti, con il pubblico del Centrale ammirato e sgomento allo stesso tempo.

Quanti si aspettavano una reazione di Osaka in avvio di secondo parziale sono rimasti delusi, visto che la nipponica perdeva la battuta nel game inaugurale a suo di regali (saranno 30 i gratuiti alla fine). L’unico sussulto di orgoglio della terza testa di serie rimetteva il match in equilibrio, ma si trattava soltanto di un fuoco di paglia in una serata da incubo.

Naomi, che si era aggiudicata nettamente l’unico precedente a New York lo scorso anno, non riusciva ad innalzare il proprio livello, oltre a non rendersi mai pericolosa sul servizio dell’avversaria. Il settimo game si rivelava fatidico, propiziando un filotto di otto punti a uno che scavava il solco decisivo.

Il braccio della Gauff non tremava nemmeno al momento di chiudere, aiutata a dire il vero da tre risposte consecutive sbagliate dall’ex numero 1 del mondo. Gioia e lacrime nel box di Cori, che al suo primo Australian Open ha già centrato almeno gli ottavi.

Domenica aspetta la vincente del match tra la connazionale Sofia Kenin e la cinese Shuai Zhang. Qualche ora prima era finita la carriera di Caroline Wozniacki, battuta 7-5 3-6 7-5 da Ons Jabeur in due ore e dieci minuti. La tennista danese, che qui ha colto l’unico Slam della sua carriera, ha dato tutto fino all’ultimo punto ed è sembrata davvero vicina ad una clamorosa rimonta.

Pochi dettagli hanno fatto la differenza nel parziale decisivo e forse la tunisina è stata più brava a gestire le emozioni nonostante la Melbourne Arena fosse tutta schierata dalla parte di ‘Caro’.

Per Jabeur ci sarà un ottavo alla portata contro Qiang Wang, mentre non resta che ringraziare Wozniacki per le emozioni di questi anni. Clicca qui per visualizzare tutti i risultati della quinta giornata