Australian Open Q - Fumo e pioggia rallentano il programma. Fuori Gaio e GIannessi


by   |  LETTURE 1144
Australian Open Q - Fumo e pioggia rallentano il programma. Fuori Gaio e GIannessi

La pessima qualità dell'aria - unhealthy - ha spinto gli organizzatori a posticipare di almeno tre ore l'inizio dei match. La pioggia nell'ultima parte di giornata ha poi contribuito al ridimensionamento del programma.

La buona notizia è che la qualità dell'aria è adesso tornata a livelli accettabili e che le temperature nei prossimi giorni non dovrebbero superare i diciotto gradi. La possibilità che ci siano degli acquazzoni nel corso del fine-settimana è anche abbastanza alta.

Diciotto i match completati - undici nel tabellone maschile e sette in quello femminile - con l'Italia che nel Day 2 perde due unità. Federico Gaio dura un set con il belga Kimmer Coppejans (che sigilla il successo sul 7-6 6-0) Alessandro Giannessi lascia invece Melbourne Park tra le polemiche.

Protagonista del fattaccio è Duckhee Lee, che in preda ai crampi nel tie break del terzo set si accomoda in panchina. L'arbitro concede il Medical Time Out - ovviamente vietato dal regolamento - sul 4-0 Italia. Risultato? Dopo svariati minuti di pausa, il koreano rientra tranquillamente in campo e con un mega-parziale di 10-3 griffa il successo sul 2-6 7-5 7-6(7).

Inutili le lamentele del tennista azzurro, che nel tunnel dell'Arena 1573 si lascia andare a un pesante sfogo. Rinviati quindi i match di Lorenzo Musetti, Stefano Napolitano, Lorenzo Giustino e Sara Errani. Si prospetta un ricchissimo il Day 3, con tutti gli altri azzurri in campo.

CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTI I RISULTATI DI GIORNATA E IL PROGRAMMA DI DOMANI Photo Credit: Getty Images