Australian Open - Nadal stende il diavoletto e raggiunge Berdych


by   |  LETTURE 2368
Australian Open - Nadal stende il diavoletto e raggiunge Berdych

Doveva essere l’ostacolo più duro della prima settimana, da alcuni additato addirittura come “minaccia”. Non è stato nulla di tutto ciò. Il diavolo di Manacor divora il diavoletto di Sydney e gli rifila una sonora lezione che sa di bocciatura sulla Rod Laver Arena.

Rafa Nadal fa fuori il terzo australiano in altrettanti turni dello Slam down under e scavalla con agilità la prima settimana del torneo. Delude abbastanza Alex de Minaur che, di fronte a Rafa, si scioglie come neve al sole e racimola appena qualche game venendo respinto in una sorte di esame di maturità, anche se ovviamente nessuno gli chiedeva di vincere la partita.

Rafa mette due break di distanza tra sé e de Minaur sia nel primo sia nel secondo set e scappa sempre nelle fasi iniziali. Emblematico il game che apre il secondo set con Nadal in ribattuta dopo aver appena vinto per 6-1 il primo set. Rafa gioca quel game con una perizia e una fame che solitamente si riservano a un 5-5 e, dopo 24 punti, lo porta a casa.

Lo spagnolo, che questo torneo lo ha vinto dieci anni fa, raddoppia ancora il vantaggio e griffa col 6-2 il secondo set.

Il terzo è il set più divertente, aperto e spettacolare, ma arriva quando i buoi sono ormai già scappati. Rafa piazza il break nuovamente in apertura, ma deMon stavolta non molla e resta quantomeno attaccato fino alla fine. Fantastico - per colpi e pathos – l’ultimo game con de Minaur che cancella cinque match point prima di arrendersi sul 6-4.

Agli ottavi Rafa ritroverà Tomas Berdych che non vede dall’altra parte della rete dal 2015 e che lo ha battuto – in una delle rarissime circostanze – proprio agli Australian Open quattro anni fa. Sarà la partita che saprà dire fedelmente come sta Nadal.

Piuttosto sorprendente la sconfitta di Karen Khachanov contro Roberto Bautista Agut. Non tanto per l’esito, quanto per la modalità con cui si è configurata la sconfitta del russo, steso addirittura senza vincere set.

AUSTRALIAN OPEN, 3° turno:
[6] M. Cilic – [26] F. Verdasco
[22] R. Bautista Agut b. [10] K. Khachanov 6-4 7-5 6-4
[14] S. Tsitsipas b. [19] N. Basilashvili 6-3 3-6 7-6(7) 6-4
[3] R. Federer b. T. Fritz 6-2 7-5 6-2
F. Tiafoe b. A. Seppi 6-7(3) 6-3 4-6 6-4 6-3
[20] G. Dimitrov b. T. Fabbiano 7-6(5) 6-4 6-4
T. Berdych b. [18] D. Schwartzman 5-7 6-3 7-5 6-4
[2] R. Nadal b. [27] A. de Minaur 6-1 6-2 6-4