La nuova inedita Head Extreme Tour



by   |  LETTURE 6691

La nuova inedita Head Extreme Tour

Poco più di un mese fa Head annunciava il lancio della nuova linea Extreme, caratterizzata dall’utilizzo dell’aggiornata tecnologia Graphene 360+. Ora i nuovi modelli della casa austriaca sono disponibili in tutti i negozi e possiamo finalmente scoprire i segreti dell'inedito modello Tour.

Extreme Tour ha tantissimi elementi distintivi rispetto alle sorelle della linea. La testa, di 98”, è la più piccola della serie (le altre sono da 100") e possiede un profilo decisamente più sottile.

Pattern 16x19, peso 305 grammi, rigidità veramente bassa con i soli 63 RA. Si evince subito da questi dati l’intenzione di avere una racchetta maggiormente incentrata sul controllo e sul feeling. Come tutte le racchette di ultima generazione di Head, è dotata dell’ormai consolidata nuova tecnologia Graphene 360+, che combina la vecchia tecnologia Graphene 360 con la tecnologia SpiralFibers nella parte inferiore della testa per garantire una migliore sensazione al momento dell’impatto con la pallina.

Presenti i consueti Spin Grommets che diventano ancora più larghi per massimizzare il movimento delle corde e offrire quindi massima potenza e rotazione. Questa racchetta possiede anche il Dynamic String Pattern di Head, ovvero una rete più densa al centro del piatto per massimizzare il controllo e un piatto corde più largo ai lati.

Ultimo elemento significativo da segnalare è rappresentato dal bilanciamento molto arretrato tra il cuore della racchetta e il manico, ne consegue una grande maneggevolezza, che si farà davvero sentire in campo.

Spendiamo anche due parole sul nuovo look. Il cambiamento estetico è evidente e notevole. La versione precedente black e giallo fluo, molto aggressiva e perfetta per chi ama i colori accesi, viene abbandonata in favore di un look decisamente più sobrio e contraddistinto da un grigio neutro.

Il giallo fluo che caratterizza la linea Extreme non viene tuttavia abbandonato, ma è stato ridimensionato e utilizzato solo per le serigrafie e sulla base degli steli che vengono tagliati in obliquo. Sicuramente rimane una racchetta facilmente riconoscibile in campo, ma perde quel suo marchio di fabbrica che la rendeva una racchetta particolarmente apprezzata a livello estetico.

In campo sono sicuramente tanti gli elementi positivi, alcuni aspetti sono sicuramente da migliorare, ma quello che più ci preme sottolineare sono le risposte sorprendenti date dall'attrezzo. La linea Extreme è da sempre sinonimo di colpi carichi di spin.

Questo nuovo modello Tour, invece, tira fuori il suo meglio nei colpi piatti, non potentissimi, ma facili da mettere a segno grazie all'enorme maneggevolezza di cui dispone. Tantissimo il controllo e grande il feeling ad ogni colpo.

Rimane una racchetta adatta ai giocatori che vanno dalla terza categoria in su. Chi è dotato di un buon braccio e di una buona tecnica saprà senz'altro tirare fuori il meglio dalla nuova Head Extreme Tour.


CLICCA QUI PER ACQUISTARLA A 198,00 EURO, AL POSTO DI 220,00 EURO