Novità dalla giungla: Bunga Grip


by   |  LETTURE 19260
Novità dalla giungla: Bunga Grip

Il Bunga Grip di String-Kong è il nuovo overgrip che sta per essere lanciato sul mercato dall'azienda romana e che avremo il piacere di recensire oggi in anteprima.

Avevamo già testato altri prodotti String-Kong in precedenza, ottenendo dei feedback molto positivi sia dal playtest delle Yeti che da quello delle Gorill-1.

 

Il primo impatto è di quelli che lasciano il segno. I Bunga Grip hanno infatti un packaging molto appariscente: originale, colorato, ironico, irriverente.

I 3 overgrip arrotolati sono posizionati su occhi e bocca di una scimmietta che fa da sfondo alla confezione, per un effetto visivo che non può non rimanere impresso nella mente di chi la osserva.

Anche una volta installato sul manico della racchetta, l'accoppiamento dei colori, seppur audace, risulta molto gradevole (giallo/arancio fluo per il nastro adesivo e viola camouflage per l'overgrip).

 

Le dimensioni degli overgrip sono le seguenti:

Lunghezza: 115cm

Larghezza: 2,6cm

Spessore: 0.55mm

 

Passando ad una disamina più tecnica del prodotto, è interessante notare che per la composizione dei Bunga Grip sono state scelte materie prime di ottima qualità. Il poliuretano (componente base dell’overgrip) è, infatti, di provenienza giapponese; ad esso si aggiunge uno speciale additivo e successivamente viene eseguita una particolare lavorazione termoplastica superficiale (realizzata a Taiwan, uno dei maggiori poli tecnologico-industriale dell'Asia) mirata ad aumentare la durata e la capacità di assorbimento del nastro.

Le caratteristiche principali di questo overgrip sono appunto la straordinaria durata e l'ottima attitudine all'assorbimento del sudore.

Lo abbiamo testato in campo per molte ore, con temperature e percentuali di umidità piuttosto elevate e il responso è stato estremamente positivo, sia dal punto di vista dell'efficacia, sia da quello del feeling: un silky/dry molto piacevole e uno spessore che non assottiglia troppo il manico né lo rende troppo “cicciotto”. La lunghezza del nastro è da considerarsi XL, ma si può molto facilmente accorciare strappando, anche con le dita, la parte in eccesso.
 

A chi è destinato il Bunga Grip?
A nostro avviso il target di utilizzo è molto vasto: dall'agonista avanzato fino al principiante under 10, passando ovviamente anche per il giocatore medio di club in cerca di un overgrip che possa durargli dei mesi senza che cambi drasticamente colore a causa dell'usura...
 

In conclusione, il Bunga Grip è un prodotto sicuramente originale e performante, che non passa di certo inosservato. Rispetto al Wet Overgrip, già presente nel catalogo String-Kong, il Bunga Grip risulta forse leggermente meno morbido, ma sicuramente con un potere assorbente molto migliorato e con una durata veramente pazzesca per questa tipologia di prodotto. Il tutto, giova sempre ricordarlo, ad un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Quando leggerete questo articolo i Bunga Grip saranno da poco in vendita nello store online String-Kong.com.

Per i lettori di Tennis World Italia saranno disponibili i seguenti coupon promozionali da inserire nella pagina carrello:
 

“BUNGAPACK” - Aggiunge una confezione di Bunga Grip omaggio sull'acquisto di uno Starter Pack Mono o Multi.

“BUNGAFREE” - Spedizione gratuita (corriere espresso 24/48h) sull'acquisto di almeno 3 confezioni di Bunga Grip.

Entrambe le promozioni saranno valide fino al 28/02/2018.

 

Della Ditta STRING KONG abbiamo recensito anche due loro corde:

Gorill-One
- Yeti