Il preparatore di Stefanos Tsitsipas se ne va: le dure parole sul giocatore greco

La collaborazione di Stefanos Tsitsipas con il suo preparatore fisico Christos Fiotakis è terminata dopo il Roland Garros

by Andrea Tebaldi
SHARE
Il preparatore di Stefanos Tsitsipas se ne va: le dure parole sul giocatore greco
© Clive Mason-Getty Images

La collaborazione di Stefanos Tsitsipas con il suo preparatore fisico Christos Fiotakis è terminata dopo il Roland Garros. A lasciare il tennista greco alla vigilia della stagione su erba è stato il preparatore che ha usato anche parole dure: "Non sono soddisfatto della sua etica del lavoro.

Non credo che il suo obiettivo finale sia raggiungere la vetta della classifica o vincere uno Slam". Il suo preparatore fisico, ha rilasciato un'intervista al media greco SDNA. "Chiudo questo cerchio, ha detto, dopo Parigi. I risultati e gli obiettivi che mi ero prefissato da allenatore non sono arrivati.

Tuttavia, abbiamo rimesso in piedi Stefanos, che è tornato ad essere un atleta sano e a competere ad alto livello dopo il suo infortunio. Oltre a ciò ci sono alcune cose che sfuggono al mio controllo. L'atmosfera della squadra non corrisponde alle mie energie e purtroppo ci sono altre priorità.

Gli auguro comunque il meglio, che stia sempre in salute. Grazie per questa esperienza che ho avuto con la squadra, penso di aver dato loro molto, ma ho anche imparato molto. Spero che ad un certo punto capisca che quello che gli dico è corretto e che potrà salire al numero 1 del mondo”.

Il preparatore fisico di Tsitsipas: "Non sono soddisfatto della sua etica del lavoro"

Il preparatore fisico di Tsitsipas ha aggiunto: "Non vedevo davvero l'ora che arrivassero le Olimpiadi di Parigi perché pensavo che sarebbe stato il momento in cui avremmo potuto portare a casa l'oro, cosa che non abbiamo fatto a Tokyo, a causa della sfortuna e di alcune strane circostanze.

Come ho detto però ci sono altre priorità e non sono soddisfatto dell'etica lavorativa di Stefanos. In questo momento non credo che il suo obiettivo principale sia giocare a tennis e arrivare in cima alla classifica o vincere un torneo del Grande Slam.

Ecco perché anch'io non posso viaggiare per sette mesi di fila, con solo 25 giorni a casa, quando gli obiettivi non sono alti e viaggio solo per viaggiare. Ho abbastanza lavoro a casa e preferisco distribuire la mia energia a diverse persone nella mia vita quotidiana, renderle più in forma e ottenere ciò che desiderano, senza stress".
Tsitsipas è tornato in Grecia dopo il Roland Garros e ha abbinato vacanze e allenamenti sull'erba insieme alla compagna Paula Badosa. La settimana prossima Tsitsipas giocherà il torneo Atp 500 di Halle.

Stefanos Tsitsipas Roland Garros
SHARE