Atp Ginevra - Cobolli lotta ma deve arrendersi al tie-break decisivo contro Ruud

L'italiano domina il primo set, poi il norvegese riesce a rimontare

by Luca Ferrante
SHARE
Atp Ginevra - Cobolli lotta ma deve arrendersi al tie-break decisivo contro Ruud
© Getty Images

Sarà Casper Ruud a sfidare dalle ore 15 circa il ceco Tomas Machac per il titolo dell'Atp 250 di Ginevra. Il norvegese è stato impensierito e non poco da Flavio Cobolli, che ha lottato fino all'ultimo ma non è riuscito a compiere l'impresa.

Una sfida piuttosto pazza quella andata in scena nella mattinata di Ginevra, dopo la pioggia di venerdì pomeriggio che non ha permesso ai due regolarmente di disputare la semifinale. L'italiano e il norvegese hanno dominato, in meno di un'ora, un set a testa, giocandosi poi il tutto per tutto nel parziale decisivo.

Il 22enne di Firenze ha cominciato in modo perfetto la complicata battaglia contro un ex top 3 del ranking Atp, annichilendolo fin dai primi game grazie a un servizio e a un dritto difficilissimi da contenere. Il toscano ha conquistato in apertura un prezioso break, sfruttando la prima opportunità utile (3-0).

L'azzurro non si è fermato e ha continuato a spingere in un momento decisamente favorevole, trovando un secondo break di vantaggio (battuta persa addirittura a zero dal nativo di Oslo, finito sotto 5-1). A quel punto il giovane non ha avuto problemi a chiudere il set per 6-1.

La reazione di un giocatore solido su terra rossa come Casper Ruud non si è fatta assolutamente attendere nel secondo parziale: il tennista 25enne ha cambiato marcia e iniziato lui a mettere in difficoltà Cobolli con il servizio e il dritto.

Le accelerate e il cambio di passo deciso del norvegese hanno bloccato l'italiano, che dall'1-1 non ha saputo più vincere un game né in battuta né in risposta, soprattutto per grande merito del rivale.

Si prospettava un terzo set più equilibrato, e così è stato: Cobolli ha annullato palle break nel game di apertura ma si è salvato, mentre Ruud non è riuscito a recuperare da una situazione di 0-40, cedendo il servizio.

Dal 3-0 azzurro, l'atleta di Oslo è tornato presto a contatto nel punteggio, recuperando tutto lo svantaggio (4-4). I due si sono spinti fino al 5-5 e hanno proseguito una lotta durissima senza esclusione di colpi: il nativo di Firenze ha annullato una pericolosa palla break e ai vantaggi è stato abilissimo ad avere la meglio, facendo nuovamente la differenza con il dritto; Ruud ha ottenuto quasi in scioltezza il suo game al servizio, assicurandosi il tie-break.

Nel momento più cruciale della partita Casper ha commesso pochi errori, Cobolli ci ha provato ma ha dovuto cedere.

SHARE