Atp Marrakech - Inizia bene la spedizione azzurra: vincono Berrettini e Cobolli

Due vittorie e una sconfitta per i primi tre azzurri impegnati in Marocco

by Antonio Frappola
SHARE
Atp Marrakech - Inizia bene la spedizione azzurra: vincono Berrettini e Cobolli
© Clive Brunskill/Getty Images

Non poteva iniziare meglio la spedizione azzurra al torneo ATP 250 di Marrakech. I primi due tennisti impegnati in Marocco hanno guadagnato l'accesso al secondo turno regalandosi un esordio vincente. Ad aprire il programma sul Campo Centrale disputando una grandissima partita è stato Flavio Cobolli.

Il 21enne ha dominato il match con Abdullah Shelbayh e si è imposto con un sonoro 6-1, 6-4.

Atp Marrakech - Inizia bene la spedizione azzurra: vincono Matteo Berrettini e Flavio Cobolli

Il rendimento di Cobolli al servizio si è rivelato impeccabile: basti pensare che ha perso solo sette punti in tutto l'incontro nei suoi turni di battuta.

Shelbayh ha salvato una palla break nel secondo game, ma sbagliato la palla corta sulla nuova chance offerta a Cobolli sull'1-2. La testa di serie numero sette ha continuato a spingere raddoppiando sul 4-1. Nella seconda frazione di gioco, Shelbayh ha provato a fare qualcosa di diverso, ma Cobolli ha posto fine all'equilibrio sul 2-2, quando ha strappato il servizio al rivale sfruttando un brutto errore con il dritto.

Il suo prossimo avversario sarà Pavel Kotov. Ritrova la vittoria nel circuito maggiore Matteo Berrettini; una vittoria che mancava dallo scorso 23 agosto agli US Open. Il romano non è incappato in una serie negative di sconfitte, ma ha dovuto fare i conti con diversi problemi fisici.

Questo è solo il secondo torneo a livello ATP della sua stagione. Anche per Berrettini si è trattato di un dominio totale: Alexander Shevchenko si è infatti arreso con il punteggio di 2-6, 1-6. Un eccezionale dritto lungolinea ha subito consegnato il break all'azzurro che ha iniziato con fiducia e autorevolezza.

Il vantaggio è aumentato nel quinto game: Shevchenko ha continuato a commettere gratuiti e spedito di metri oltre la linea di fondo un comodo dritto. Lo stesso è accaduto nel secondo parziale, perché il tennista naturalizzato kazako non ha ridotto il cospicuo numero di errori e ha ceduto la battuta sull1-1 a causa di un orribile smash. Berrettini ha lasciato un solo game all'avversario nel resto della disputa.

SHARE