Challenger Phoenix: Nuno Borges concede il bis, Matteo Berrettini sconfitto in finale

Matteo Berrettini al rientro cede in due set a Borges: rimane comunque una settimana molto positiva per il giocatore romano

by Andrea Tebaldi
SHARE
Challenger Phoenix: Nuno Borges concede il bis, Matteo Berrettini sconfitto in finale
© Kelly Defina-Getty Images

Matteo Berrettini si è arreso in finale al portoghese Nuno Borges che ha vinto per il secondo anno di fila il torneo Atp Challenger 175 di Phoenix. Ma le notizie sono molto positive per Berrettini: fermo dall'infortunio allo Us Open a fine agosto 2023, il tennista romano è rientrato in maniera convincente.

E l'ha fatto alla grande vincendo quattro partite, vincendo in rimonta, giocando anche due partite nello stesso giorno per via della pioggia. Inevitabile che in finale abbia risentito delle tante partite ravvicinate. Non può che essere un ottimo punto di ripartenza per il tennista romano che già nel ranking di oggi sale dal numero 154 del mondo al numero 142.

Sia Borges che Berrettini avevano già vinto in passato il torneo di Phoenix, Berrettini nel 2019 e Borges l'anno scorso con il successo bissato quest'anno. 7-5 7-6 è stato il punteggio della finale. Berrettini ha aperto con il break ed è andato in fuga, prima 2-0 poi 3-1.

Sembrava segnato il destino di quel parziale ma nell'ottavo game Berrettini è incappato in un game negativo e il portoghese ha impattato sul 4-4. Sul 6-5 Borges, il giocatore romano ha giocato un altro game complicato contrassegnato da un doppio fallo e da un dritto in rete con la testa di serie numero 5 che è riuscita a chiudere 7-5.

Borges conquista il secondo set al tie break

Il secondo set ha visto molte emozioni e tanti ribaltamenti di fronte. Non si è andati nemmeno troppo lontani dal terzo set ma Berrettini non è riuscito a trovare il guizzo.

I giochi hanno seguito l'andamento regolare fino al 4-3, qui Borges ha strappato il servizio all'italiano ma - al momento di chiudere servendo per il match sul 5-3 - ha perso il servizio. Berrettini ha annullato due match point ed è riuscito a portare la sfida al tie break decisivo.

Vinto dal portoghese. Ma la settimana per Berrettini rimane positiva con segnali di grande ripresa. "E' stata una settimana pazza - ha detto a caldo in campo Berrettini dopo la finale - forse non è il risultato che volevo oggi ma ho avuto sensazioni positive e sono contento di essere tornato a giocare, penso che il mio livello possa salire.

Mi congratulo con lui che nel primo set è riuscito a rimontare. Sono ben felice di essere tornato qui anche se sono triste per avere perso la partita. Ho provato a fare del mio meglio”. Per Berrettini ora si alza il livello e andrà a giocare al Master 1000 di Miami.

Challenger Nuno Borges Matteo Berrettini
SHARE