Jannik Sinner e Carlos Alcaraz possono sorridere: le ultime in vista di Indian Wells

Daniil Medvedev eliminato a Dubai in semifinale: la lotta per il numero 2 negli Stati Uniti è quasi una questione tra l'italiano e lo spagnolo

by Luca Ferrante
SHARE
Jannik Sinner e Carlos Alcaraz possono sorridere: le ultime in vista di Indian Wells
© Matthew Stockman/Getty Images

Sarà presumibilmente una battaglia a due al Master 1000 di Indian Wells per decretare quale tennista uscirà dalla manifestazione come numero 2 del mondo. Carlos Alcaraz, detentore del titolo in carica, dovrà difendere la posizione dall'attacco di Jannik Sinner, che continua a vivere un momento splendido nel circuito Atp ed è finora l'unico Big imbattuto in stagione con 12 vittorie consecutive collezionate fra gli Australian Open e Melbourne.

Lo spagnolo perderà 1000 punti all'inizio della competizione, l'altoatesino 'solo' 360 per la semifinale conquistata lo scorso anno (in cui fu proprio l'iberico a batterlo ed eliminarlo). Dalla lotta si è quasi sfilato del tutto Daniil Medvedev, che aveva bisogno di riconfermarsi campione a Dubai per avere più possibilità di impensierire i due giovani talenti.

Come partiranno i tre prima di Indian Wells

Pochi giorni e sarà finalmente l'ora di osservare i migliori giocatori al mondo nel primo 1000 dell'annata al Bnp Paribas Open. Tanta attesa per il ritorno di Novak Djokovic, che non ha partecipato all'edizione del 2023 e dunque potrà solo incrementare i punti in classifica, e di Rafael Nadal, che rientra dopo un affaticamento rimediato dopo la sconfitta di Brisbane.

I fari saranno puntati naturalmente sulla bagarre per il secondo posto nel ranking: ecco come partiranno i tre contendenti, considerando i punti in meno del risultato ottenuto lo scorso anno.

  • Jannik Sinner 7910
  • Carlos Alcaraz 7805
  • Daniil Medvedev 7115
All'azzurro basterà, in breve, replicare il risultato dell'amico spagnolo per sopravanzarlo in graduatoria.

Il russo è obbligato a vincere per avvicinarsi: per raggiungere Miami da numero 2, il tennista moscovita non può che augurarsi due rapide uscite dei rivali. L'altoatesino, se centrasse almeno gli ottavi, sarebbe certo di non subire il sorpasso da parte di Medvedev.

Jannik Sinner Carlos Alcaraz Daniil Medvedev
SHARE