Atp Dubai - Lorenzo Sonego lotta, ma si arrende a Daniil Medvedev in tre set

Il russo ha sconfitto in rimonta l'azzurro al Dubai Duty Free Tennis Championships

by Antonio Frappola
SHARE
Atp Dubai - Lorenzo Sonego lotta, ma si arrende a Daniil Medvedev in tre set
© Daniel Pockett/Getty Images

Ha lottato con tutte le sue forze Lorenzo Sonego sul Campo Centrale del Dubai Duty Free Tennis Championships, ma la determinazione utilizzata sin dal primo scambio non è bastata contro il campione in carica Daniil Medvedev.

Come accaduto all'esordio, il russo non ha convinto al 100% e sembra ancora alle prese con i problemi fisici con cui ha dovuto convivere al termine della lunga esperienza agli Australian Open. Il nativo di Mosca, però, ha saputo alzare il livello nei momenti chiave e ha sconfitto in rimonta Sonego con il punteggio di 3-6, 6-3, 6-3.

Dopo aver subito il contro break per un banale errore a rete nel quinto game, Sonego si è rifatto con gli interessi nel gioco successivo mettendo pressione al rivale. Il piemontese ha sprecato sei set point sul 2-5 e gettato il cuore oltre l'ostacolo quando ha servito per il parziale recuperando da 0-40.

Atp Dubai - Lorenzo Sonego lotta, ma si arrende a Daniil Medvedev in tre set

Un solo passaggio a vuoto - materializzatosi sul 3-4 - ha punito Sonego e riaperto i conti. L'azzurro non ha controllato il rovescio sulla palla break offerta a Medvedev pagando a caro prezzo l'unica vera disattenzione.

Lo stesso è accaduto nel set decisivo: il russo ha aggiustato il tiro al servizio creando distanza tra sé e Sonego sul 2-2 attraverso un delizioso passante in corsa. Una prestazione da urlo con il dritto ha permesso ad Andrey Rublev di superare Arthur Cazaux con un doppio 6-4 e raggiungere per la quinta volta consecutiva i quarti di finale a Dubai.

Il russo non è mai andato in affanno nei suoi turni di battuta e si è fatto bastare un break in ciascuno dei due set disputati. Il primo è arrivato in apertura, perché il francese ha commesso un brutto errore in uscita dal servizio nel game inaugurale; il secondo sul 3-3 con un portento schiaffo al volo.

Non ha imitato il suo connazionale Karen Khachanov, che ha sprecato ben cinque match point nell’incontro perso 7-6( 6) , ( 5) 6-7, 4-6 contro Jiri Lehecka. Il ceco ha sempre creduto nella possibilità di ribaltare la partita e il suo coraggio è stato premiato.

Lehecka ha posto fine alle serie di cinque vittorie di fila aperta da Khachanov a Doha, dove ha sollevato al cielo il sesto trofeo. Il duro sfogo in conferenza stampa è forse dovuto a una prestazione al di sotto delle aspettative nell’ottavo di finale con Ugo Humbert.

Andy Murray non ha dato continuità al successo ottenuto ai danni di Denis Shapovalov all’esordio e si è arreso con un pesante 2-6, 4-6. Humbert ha dominato il primo set e protetto con cura il vantaggio collezionato in apertura di secondo con la complicità di Murray, colpevole di aver spedito di metri oltre la linea di fondo il dritto.

Atp Dubai Lorenzo Sonego Daniil Medvedev
SHARE