Pietrangeli sentenzia su Jannik Sinner: "Ha vinto il più forte, è l'uomo da battere"

La leggenda italiana ha parlato a LaPresse del trionfo dell'altoatesino

by Nicola Penta
SHARE
Pietrangeli sentenzia su Jannik Sinner: "Ha vinto il più forte, è l'uomo da battere"
© Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Jannik Sinner è il nuovo campione degli Australian Open. Dopo l’impresa in semifinale contro Novak Djokovic, l'italiano ha completato l’opera nell'atto conclusivo contro Daniil Medvedev. Rimontando 2 set e trionfando con il punteggio di 3-6, 3-6, 6-4, 6-4, 6-3.

Il giocatore 22enne ha conquistato così il primo titolo Slam della carriera e riportato in Italia un trofeo Major a distanza di 48 anni in ambito maschile (nel femminile ci riuscì nel 2015 Flavia Pennetta agli Us Open).

A seguito di questo successo non sono mancati i complimenti per il talento originario di San Candido da parte di diversi avversari (tra cui Novak Djokovic, Rafael Nadal e Carlos Alcaraz), compagni di Coppa Davis, addetti ai lavori e leggende del tennis italiano tramite i propri account social.

I complimenti di Pietrangeli per Jannik Sinner

Il campione del Roland Garros 1959-1960, con best ranking al numero 3 della classifica, Nicola Pietrangeli si è congratulato con Sinner tramite l’agenzia di stampa milanese LaPresse, a cui ha rilasciato le sue considerazioni sulla vittoria e sul match.

"Ora tutti diranno che l'avevano previsto e lo sapevano. Sono giorni che dico che ormai è lui, Jannik Sinner, l’uomo da battere, come il pistolero ricercato del far west" è il parere espresso dal 90enne nato a Tunisi.

"Medvedev ha giocato i primi due set ad un livello sovraumano. Poi si è disputata un’altra partita e tra i due tennisti ha vinto il più forte. A Jannik non posso che dire bravo. Faccio le congratulazioni al nostro presidente federale perché adesso l’Italia è il numero uno al mondo di tennis. Abbiamo vinto la Coppa Davis e uno Slam dopo 48 anni. Vogliamo ancora parlare degli altri Paesi?" ha aggiunto e concluso.

Jannik Sinner
SHARE