Stefanos Tsitsipas: "Ricordo molto bene la vittoria contro Jannik Sinner a Melbourne"

Il greco avanza agli ottavi degli Australian Open

by Nicola Penta
SHARE
Stefanos Tsitsipas: "Ricordo molto bene la vittoria contro Jannik Sinner a Melbourne"
© Daniel Pockett/Getty Images

Agli Australian Open prosegue il cammino del greco Stefanos Tsitsipas. L’originario di Atene ha superato in 3 set il nextgen francese Luca Van Asche con il punteggio di 6-3 6-0 6-4 e nel prossimo turno affronterà l’americano Taylor Fritz.

Tsitsipas analizza il prossimo match contro Taylor Fritz

Il finalista dell’ultima edizione dello Slam che si tiene a Melbourne (sconfitto da Djokovic nell’ultimo atto del torneo,ndr.) ha parlato in conferenza stampa del match odierno.

“Ho avuto un ottimo inizio di partita. Dopo aver giocato già due partite in cui ho dovuto rimontare dopo il primo set, sono contento della prestazione di oggi. Le cose hanno funzionato abbastanza bene per me nei momenti in cui ne avevo più bisogno” ha sottolineato il classe 1998.

Il campione delle Nitto ATP Finals 2019 ha analizzato il prossimo avversario spiegando: “Sì.

Abbiamo giocato molto. È uno dei miglior big server del Tour. Ha colpi potenti, a differenza dell'avversario di oggi, che corre molto bene, recupera molti palloni ed è molto costante. Taylor ha grandi armi che può usare.

Devo difendermi bene. Ho bisogno di essere lì, coinvolto e pronto a combattere in ogni momento. L'ho già affrontato qui agli Australian Open (nel 2022). Abbiamo avuto una grande partita. Sapete, questi momenti sono alcuni di quelli che ricordo meglio di questo particolare torneo.

L'intensità che ho portato con me in quella particolare partita è stata impressionante, e spero di replicarla e dare il massimo contro di lui”.

Tsitsipas ha concluso ricordando il percorso che lo ha portato in finale lo scorso anno dichiarando: “La strada per arrivare alla finale è stata lunga.

Ricordo alcuni momenti importanti e anche alcuni emozionanti. Questi vengono con lo sport e rimangono con te per molto tempo. Ho avuto alcuni momenti l’anno scorso, uno con Sinner, è stata una specie di partita epica quella che ho giocato con lui l’anno scorso.

Ricordo la mia vittoria contro Lehecka. La mia vittoria in semifinale contro Khachanov, quella è stata una partita molto importante per me, arrivare ad un punto che non avevo mai raggiunto prima, avendo giocato tre semifinali prima di quel momento.

Mi avvicino a queste situazioni e a queste esperienze con molta umiltà e cerco sempre di migliorarle. Questi momenti sono davvero gloriosi, soprattutto quando riesci a superarli e vincere quelle partite per passare al livello successivo di te stesso come tennista, e contano molto per me”.

Stefanos Tsitsipas Jannik Sinner Australian Open
SHARE