Jack Draper vince l'UTS: ecco le regole atipiche dell'esibizione targata Mouratoglou

L’Ultimate Tennis Showdown si pone l'obiettivo di avvicinare nuovo pubblico al tennis

by Andrea Tebaldi
SHARE
Jack Draper vince l'UTS: ecco le regole atipiche dell'esibizione targata Mouratoglou
© Julian Finney/Getty Images

Il tennista britannico Jack Draper ha vinto il torneo di esibizione Ultimate Tennis Showdown che si è tenuto nei giorni scorsi a Londra. Draper che nel torneo era chiamato "The Power" ha battuto in finale il danese Holger Rune chiamato "The Viking".

Il torneo, organizzato dal coach francese Patrick Mouratoglou, ha fatto molto parlare di sé per quanto successo a Rublev che ha inscenato una plateale contestazione contro arbitro e supervisor ma soprattutto per le regole che sono molto diverse da quelle in vigore nei normali tornei Atp.

Come funziona l'Ultimate Tennis Showdown inventato da Mouratoglou

Già a leggere il punteggio della finale si capisce che siamo molto lontani dai canoni tradizionali del tennis. Draper infatti ha battuto Rune in finale col punteggio di 12-14 15-12 13-10 19-7.

Le partite del circuito UTS si giocano in quattro quarti. Vince chi conquista tre quarti. In caso di 2-2 si va alla cosiddetta sudden death. Si serve una volta a testa e basta conquistare due punti di fila per vincere. Per evitare che le partite durino tanto, ogni quarto dura otto minuti.

Di fatto è come se si giocassero dei tie break. I giocatori possono servire solo una volta e in questo tipo di partite esistono anche dei jolly che i giocatori possono chiamare con, in questi casi, il punto successivo che vale triplo.

Previsti anche momenti di interazione tra pubblico e tennisti e interviste ai giocatori durante le partite. Un torneo UTS si svolge nel corso di un fine settimana con gli 8 giocatori che vengono divisi in due gruppi. I due giocatori meglio piazzati di ogni gruppo passano alle semifinali e poi alla finale.

Patrick Mouratoglou, ideatore del torneo ha sottolineato che "la connessione tra pubblico e giocatori è una delle chiavi di UTS. Vogliamo mostrare il tennis in un modo diverso. Amo così tanto il tennis, e voglio fare di tutto per rendere questo sport più popolare".

Mouratoglou ha detto di non volere sostituire il circuito ATP: ”Dobbiamo puntare a un secondo campionato con un secondo pubblico".

Jack Draper
SHARE