Coppa Davis - Lorenzo Musetti: "Jannik Sinner è il nostro asso nella manica"

Il tennista carrarino carico per la competizione a squadre

by Nicola Penta
SHARE
Coppa Davis - Lorenzo Musetti: "Jannik Sinner è il nostro asso nella manica"
© Giuseppe Bellini/Getty Images

In vista delle Davis Cup Finals, che si terranno dal 21 novembre a Malaga in condizioni di cemento indoor, c’è grande fermento da parte dei fan e soprattutto degli atleti che saranno coinvolti. Tra i protagonisti della Nazionale italiana c’è il carrarino Lorenzo Musetti che, insieme a Jannik Sinner (che ieri ha battuto Novak Djokovic nelle Nitto ATP Finals che si stanno tenendo a Torino,ndr.) , Lorenzo Sonego (trascinatore degli Azzurri nel corso della fase precedente della competizione a squadre), Matteo Arnaldi ( che ha esordito con 2 vittorie in Coppa Davis) e Simone Bolelli, cercherà di migliorare la semifinale raggiunta lo scorso anno.

L’Italia sarà attesa giovedì 23 novembre alle ore 10 dall’ Olanda rappresentata da Botic Van De Zandschulp e Tallon Griekspoor che di recente nei tornei indoor hanno ottenuto buoni risultati e cercheranno di confermarsi nel torneo a squadre.

La novità principale per l’Italia rispetto alla fase precedente sarà la presenza del numero 1 del paese nostrano Jannik Sinner che difenderà i colori azzurri come tennista di spicco a Malaga.

Lorenzo Musetti si espone sulle imminenti Finals di Coppa Davis

Lorenzo Musetti, ospite di un evento tenuto da Intesa San Paolo a Torino e nelle parole raccolte dall'agenzia di stampa ANSA, ha sottolineato quanto sia importante la presenza del tennista altoatesino.

“Avere Jannik dalla nostra parte nell'ultimo periodo di stagione credo sia l'asso nella manica”. Ha dichiarato il tennista di Carrara. Musetti ha risposto anche in ambito Coppa Davis dichiarando: “"Abbiamo una squadra molto completa sotto tanti punti di vista, abbiamo i veterani e le nuove leve, credo che questo mix faccia bene alla squadra e spero di poter chiudere l'anno con il botto.

Siamo un bel gruppo, siamo amici e questa credo sia la cosa più importante, che ci caratterizza di più e che anche a Bologna ci ha fatto fare un po' il miracolo del salvataggio dopo la sconfitta del 3 a 0 con il Canada”.

Coppa Davis Lorenzo Musetti Jannik Sinner
SHARE