Atp Finals - Djokovic vince la battaglia con Rune: chiuderà l’anno da numero uno

Il serbo supera in tre lunghi set Rune all'esordio nel Torneo dei Maestri

by Antonio Frappola
SHARE
Atp Finals - Djokovic vince la battaglia con Rune: chiuderà l’anno da numero uno
© Clive Brunskill/Getty Images

La difesa del titolo conquistato lo scorso anno a Torino è iniziata nel migliore dei modi per Novak Djokovic. Il campione serbo - alla sedicesima apparizione alle ATP Finals - ha sconfitto con il punteggio di 7-6( 4) , ( 1) 6-7 , 6-3 Holger Rune e si è assicurato i punti necessari per chiudere la stagione per l’ottava volta in carriera sulla vetta del ranking.

Un record tutto suo che gli permetterà inoltre di superare le 400 settimane da numero uno del mondo. Statistiche che parlano da sole quelle registrate dal belgradese a partire dal Roland Garros: 32 vittorie nelle ultime 33 partite con la sola sconfitta subita nell’ultimo atto dei Champioships contro Carlos Alcaraz.

Un altro dato da riportare riguarda gli esordi che negli anni lo hanno visto deliziare il Torneo dei Maestri: l’unico a batterlo nell’incontro inaugurale di Round-Robin nel 2007 porta il nome e il cognome di David Ferrer.

Atp Finals - Djokovic vince la battaglia con Rune

Nella prima parte del match è stato Djokovic a soffrire al servizio e Rune ne ha approfittato sul 2-2 sfruttando l’errore di rovescio dell’avversario.

Il serbo ha fatto trascorrere pochi istanti e ha pareggiato i conti nel gioco successivo: il danese ha calibrato male il drop shot sulla palla break. Djokovic è andato più vicino a guadagnarsi nuove opportunità, ma solo il tie-break ha sciolto le riserve.

Il serbo ha fatto valere la maggiore esperienza e, dopo un grave gratuito di dritto di Rune sul 3-2, lasciato andare il rovescio trasformandolo in un'arma letale. La pausa tra il primo e il secondo set ha fornito nuove energie a Rune, che con una risposta fulminea ha sorpreso Djokovic in risposta sull’1-0.

Il 36enne, come nel parziale inaugurale, non ha permesso a Rune di scappare e ha trovato un eccezionale passante di rovescio sulla terza palla break. Djokovic ha cancellato da campione - pescando un servizio vincente - il set point offerto sul 4-5, ma ha disputato probabilmente il peggior tie-break della sua stagione e rimesso in corsa Rune.

Avanti nel terzo set, Djokovic si è di nuovo addormentato e a causa di due doppi falli ha subito il contro break. Il serbo ha rotto due racchette per la rabbia, ma ripristinato il focus originale nel momento più importante.

Rune ha avuto un breve colloquio con il fisioterapista ed è apparso leggermente affaticato nel resto della disputa. Djokovic ha sentito l’odore del sangue e sul 3-2 ristabilito le gerarchie in maniera definitiva.

Atp Finals
SHARE