Atp Parigi-Bercy - Tsitsipas vola alle Finals: Zverev ko. Ancora in corsa Hurkacz



by ANTONIO FRAPPOLA

Atp Parigi-Bercy - Tsitsipas vola alle Finals: Zverev ko. Ancora in corsa Hurkacz
Atp Parigi-Bercy - Tsitsipas vola alle Finals: Zverev ko. Ancora in corsa Hurkacz © Dean Mouhtaropoulos/Getty Images

Per uno strano scherzo del destino, Stefanos Tsitsipas ha ufficialmente staccato il pass per le ATP Finals di Torino proprio dopo aver trovato la prima vittoria contro un top ten nel 2023. Il greco ha battuto per la nona volta in carriera Alexander Zverev e si è imposto con il punteggio di 7-6( 2) , 6-4 agli ottavi del Rolex Paris Masters.

Un rovescio spedito dal tedesco di metri oltre la linea di fondo campo ha consegnato il break a Tsitsipas nel secondo game. Il greco ha rimontato da 15-40 nel gioco successivo, ma ha smarrito la rotta quando ha servito per il parziale.

Il giocatore di Atene ha gettato alle ortiche due set point e poi affossato il rovescio in rete. Il tie-break ha spostato gli equilibri. Zverev ha deciso di punirsi da solo e, ridotto il gap, ha commesso due gravissimi errori consecutivi dal 2-3.

Atp Parigi-Bercy - Tsitsipas vola alle Finals. Ancora in corsa Hurkacz

Anche la seconda frazione di gioco è iniziata male per il tedesco, colpevole di aver ancora perso il controllo del dritto nel momento clou. Tsitsipas è andato in difficoltà in una sola occasione nei suoi turni di battuta, ma si è tirato fuori dai guai con tre prime consistenti e recuperato da 0-30 senza concedere chance.

L’attuale numero sei del ranking mondiale parteciperà per il quinto anno di fila al Torneo dei Maestri. Zverev dovrà ancora attendere per avere la certezza di raggiungere Torino da protagonista. Hubert Hurkacz non ha nessuna intenzione di mollare ed è in piena corsa grazie al 6-4, 6-3 inflitto in poco più di un’ora a Francisco Cerundolo.

Tutto facile per Andrey Rublev e Grigor Dimitrov. Il russo ha vinto la ventesima partita in stagione in un evento Masters 1000: meglio di lui, per il momento, hanno fatto solo Carlos Alcaraz( 25) , Daniil Medvedev( 24) e Jannik Sinner( 21) .

Il nativo di Mosca, dopo un avvio altalenante, ha imposto il proprio ritmo agli scambi ed eliminato Botic van de Zandschulp con un sonoro 6-3, 6-3. Rublev conosce già il nome del suo prossimo rivale, perché Sinner si è ritirato a poche ore dal match con Alex de Minaur.

Quello dell’italiano si è rivelato un disastro preannunciato. L’azzurro ha terminato il suo precedente incontro alle 02:37 e non ha avuto il tempo di recuperare. Dimitrov, da parte sua, ha rifilato un doppio 6-2 a uno spento Alexander Bublik e affronterà ai quarti Hurkacz.

Ad aggiudicarsi il derby russo sul Campo 1 ci ha pensato Karen Khachanov. Il 27enne ha superato in rimonta il connazionale Roman Safiullin, reduce dal successo più importante della sua carriera ai danni di Alcaraz.