Atp Vienna - Un grande Sinner batte ancora Medvedev, arriva la Decima

Una sfida spettacolare a Vienna, show di Sinner e Medvedev

by Mario Tramo
SHARE
Atp Vienna - Un grande Sinner batte ancora Medvedev, arriva la Decima
© Thomas Kronsteiner/Getty Images

Una sfida spettacolare, uno dei match dell'anno e una gara che non dimenticheremo facilmente. Jannik Sinner e Daniil Medvedev hanno dato vita a un match straordinario. Decimo titolo in carriera per Jannik Sinner che chiude in tre set e vince per la seconda volta consecutiva contro il numero tre al mondo Daniil Medvedev.

Finisce con il risultato di 7-6;4-6;6-3 in circa tre ore di gioco. Jannik raggiunge Adriano Panatta a quota dieci titoli Atp, numeri pazzeschi a soli 22 anni. Tre ore di gioco e un match che resterà impresso per diverso tempo nella nostra mente.

Sinner è ormai entrato nell'élite e anche quest'oggi lo ha dimostrato a pieni voti. Partono subito forte i due e mantengono il servizio fino a quando Medvedev bravo alla risposta si porta sul 3-1. Sinner è bravo a reagire e ottiene il contro break a zero.

Entrambi usano molto il servizio, si affidano a questo e il match vola avanti veloce. Sul 5 a 5 Jannik si porta sul 30-0 sul servizio del russo che se la cava con un paio di punti lottati e riesce a portarsi soffrendo sul 6-5.

Sul 6 a 5 Sinner manda fuori due dritti di pochi centimetri, va 0-30. Medvedev ha un set point ma Jannik annulla con il servizio e sempre con il servizio porta il set al tiebreak. Nel tiebreak tre minibreak nei primi tre punti e Medvedev allunga subito 4 a 1.

Sinner si salva grazie al servizio e pareggia i conti sul 4 a 4. Ancora con ben due ace in questo tiebreak ha il primo set point ma sbaglia un rovescio non impossibile. Ancora con il rovescio sbaglia e stavolta è Medvedev ad avere il primo set point, sul servizio di Jannik.

Stavolta Sinner non sbaglia e chiude il primo set in un'ora e un minuto di gioco. Match ora diventa un'autentica battaglia, Jannik annulla tre palle break e si porta sul 2 a 1. Daniil non molla di un centimetro e complice una volée sbagliata dell'azzurro si porta avanti di un break.

Sinner sbaglia qualcosa e Medvedev fa il doppio break e chiude così il secondo set. Jannik recupera un break ma non basta. Sinner commette grave errore a rete e di fatto manda Medvedev a chiudere il set 6-4. Nel terzo set si combatte su ogni punto, Sinner ha subito due palle break ma non le sfrutta e si continua a lottare.

L'azzurro inizia ad accusare un po' di stanchezza e salva dopo un game con grossi errori. Poi è Medvedev ad annullare due palle break, in un match molto equilibrato. Ritmi e livello altissimo e nel terzo game (lunghissimo) Medvedev annulla diverse palle break ad uno scatenato Sinner.

Si gioca punto a punto. Il terzo game è incredibilmente lungo, e i primi tre giochi del terzo set durano ben 45 minuti. Dopo 32 punti e nove palle break nel game Jannik si porta avanti di un break. Medvedev è stanco e Jannik arriva a servire per il match.

Medvedev non molla mai e conquista due palle break. Jannik le annulla anche se alla prima palla break è Daniil a regalargliela. Secondo match point e stavolta Jannik chiude portando a casa un match straordinario.

SHARE