Atp Shanghai - Un tiratissimo tie-break consegna il titolo a Hurkacz, Rublev beffato



by LUCA FERRANTE

Atp Shanghai - Un tiratissimo tie-break consegna il titolo a Hurkacz, Rublev beffato
© Lintao Zhang/Getty Images

Quando il tabellone apre spiragli importanti ai tennisti non considerati favoriti alla vigilia, lui c’è sempre e dà il massimo per cogliere l’occasione ‘irripetibile’. Hubert Hurkacz è l’unico tennista, insieme a Novak Djokovic, ad aver disputato una finale Master 1000 nell’ultimo triennio (2021-2023) e come al Miami Open contro Jannik Sinner ha dimostrato di poter essere infallibile.

Il giocatore polacco ha sconfitto Andrey Rublev in finale a Shanghai, regalandosi un trionfo di rilievo in Cina prima della tournée europea sul cemento indoor. Una vittoria che ha consentito al nativo di Wroclaw di rientrare nella lotta per un posto tra i primi otto della classifica Race Atp: con un bottino attuale di 2775 punti, Hubi ha quasi agganciato Casper Ruud al decimo posto e non è distantissimo (meno di 400 lunghezze) dall’ottavo Holger Rune, che in questo momento è in grande difficoltà.

Il successo sicuramente darà un’ulteriore iniezione di fiducia al polacco per affrontare i prossimi appuntamenti, decisivi per comprendere se potrà essere presente a Torino.

Il match

La solidità di Hubert Hurkacz al servizio ha fatto la differenza nel primo set: il polacco non ha concesso chances al suo avversario e ha piazzato un decisivo break al sesto gioco ai vantaggi.

A suon di ace il 26enne si è preso il parziale per 6-3. Nel secondo è stato Andrey Rublev a partire alla grande: prima un game perfetto con 4 ace, poi un preziosissimo break in apertura alla prima opportunità.

Il russo ha ben gestito la situazione di vantaggio, pareggiando il conto dei set (6-3). Il decisivo terzo parziale è tiratissimo e i due si sono spinti fino al tie-break, con Rublev che con coraggio ha annullato un match point sul 5-4.

Battaglia fino all’ultimo scambio e, dopo il 6-6, il guizzo vincente lo ha avuto Hubert Hurkacz (10-8), che ha saputo cancellare un match point sul 6-5. Dopo una serie di tentativi, è arrivato quello che ha consegnato il titolo al polacco. Amara beffa per Rublev.

Atp Shanghai