Medvedev guastafeste: è l'unico ad avere battuto Djokovic e Alcaraz nel 2023

Il russo, che stasera affronterà il serbo nella finale remake degli Us Open 2021, può 'vantare' questo importante dato

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Medvedev guastafeste: è l'unico ad avere battuto Djokovic e Alcaraz nel 2023
© Al Bello/Getty Images

Daniil Medvedev sta vivendo un momento davvero importante della sua carriera. Il russo ha fatto fuori ieri nella notte il campione in carica degli Us Open Carlos Alcaraz, conquistando la sua terza finale nello slam americano.

L’ex numero uno è riconosciuto da anni come uno dei tennisti più forti e completi su questa superficie e domenica avrà chance concrete di bissare il successo di due anni fa nella finale remake contro Novak Djokovic.

Il giocatore nativo di Mosca ha svolto una prima parte di stagione assolutamente straordinaria, alzando al cielo i trofei di Rotterdam, Doha, Dubai, Miami e Roma. Da giugno in poi il 27enne è calato un po’ perdendo terreno nei confronti del serbo e dello spagnolo. Medvedev però rimane l’unico ad averli battuti entrambi in questo 2023.

Djokovic a Dubai. Alcaraz ieri a New York. Inoltre, entrambi numeri 1 all'epoca di queste vittorie. Daniil contro il tennista murciano ha sfoderato una delle prestazioni più importanti della sua carriera, arginando la sua forza d’urto.

Ecco le sue partite in conferenza stampa post match. Poi le sue impressioni sulla finale di stasera.

Medvedev analizza il suo momento

“Sono un grande difensore. Corro bene, ci sono stati anche dei momenti in cui ho pensato: 'Cavolo, dovevo iniziare a correre più veloce' perché a volte tendi a guardare cosa sta facendo il tuo avversario.

Ma contro Carlitos è pericoloso perché gioca molto veloce, tira colpi così veloci che non hai il tempo di guardare. Ogni volta che guardavo ed era lento, pensavo: 'La prossima volta devo fare meglio' e ce l'ho fatta”, ha detto orgoglioso.

Poi su Djokovic: “È fantastico aver vinto questa partita ma se perdessi il torneo domenica, sarei molto deluso. L’unico modo in cui posso sfruttare la finale del 2021 è pensare che Novak, quando perde, non è più lo stesso, è diverso, ha una mentalità diversa.

Ecco perché ha 23 Grandi Slam, tanti Masters 1000, settimane al numero 1. Quindi devo usarlo sapendo che sarà 10 volte meglio di quanto fosse quel giorno. E devo essere, se voglio batterlo, 10 volte meglio di quanto ero quel giorno" è l'analisi di Medvedev, che ha aggiunto: "È sempre migliore rispetto alla volta precedente in cui ha giocato”, ha concluso.

Alcaraz Us Open
SHARE