Atp Roma - Medvedev regola Tsitsipas e conquista la finale: affronterà Rune

Interruzione infinita, ore di spogliatoio, ritorni in campo: nulla di tutto ciò ha scalfito il russo, che conquista la prima finale in un torneo '1000' su terra rossa

by Martina Sessa
SHARE
Atp Roma - Medvedev regola Tsitsipas e conquista la finale: affronterà Rune

“Mamma mia santa Italia” è diventato un ricordo lontano per Daniil Medvedev. Il tennista russo ha deciso di voler diventare specialista anche su terra rossa e conquista così la finale di uno dei tornei più importanti su questa superficie: battuto in semifinale Stefanos Tsitsipas con il risultato di 7-5, 7-5.

Un match che dà spunti tecnici fino ad un certo punto. Il vero problema è che il tennista greco non è riuscito davvero ad entrare in campo, soprattutto quando i due sono stati fermi per ore al 4-4 nel primo set a causa della pioggia.

Il finalista del Roland Garros si è perso, il campione degli Us Open è rimasto in partita. Così nel primo parziale, così anche nel secondo. Solo un passaggio a vuoto del russo ha regalato al greco il contro break, ma il numero tre del mondo recupera subito per conquistare la finale più importante su questa superficie nella sua carriera.

Affronterà Holger Rune, che ha vinto la sua semifinale contro Casper Ruud in rimonta, con il risultato di 6-7, 6-4, 6-3. Il primo set è il manifesto della migliore versione del norvegese in questo 2023 difficile: il finalista Slam sbaglia pochissimo, a fronte invece del giovane talento danese che troppe volte sbaglia la giusta scelta da fare.

La prima di servizio e i pochi errori sono la chiave per la testa di serie più alta di questa semifinale a consegnarli un tiebreak, che ha dominato ancora più di un set che è sempre stato a suo favore.

Un derby scandinavo di altissima qualità nel primo parziale cala vertiginosamente, una gara a chi sbaglia di più, fino al 2-2. Nel quinto game, Ruud riesce a conquistare un break fondamentale, ma che diventa inutile.

Medical time out di Rune sul 4-2, che di questa pausa ne beneficia soltanto: quattro game consecutivi, due break e parziale conquistato, rimandando tutto al set decisivo. Qui, la tendenza del primo set si inverte del tutto.

Ruud sbaglia tutto, Rune nulla: anche quei drop shot che nel prima fase di match sono stati velenosi in questo nuovo set diventano perfetti. Al danese basta un match point, sul servizio di Ruud, per chiudere la sua semifinale.

La finale femminile

Non c’è molto da raccontare sulla finale femminile. Nel mezzo del primo set, Kalinina, che era in vantaggio di un break, avverte già un problema fisico. È quello che la ostacolerà in tutto il primo parziale e quella che la porterà, in lacrime, ad una decisione definitiva: sul 4-6, 0-1, arriva il ritiro.

Così Elena Rybakina diventa la nuova campionessa degli Internazionali d’Italia. Photo credits: Getty Images

Atp Roma
SHARE