Andy Murray trionfa nel Challenger '175' e torna in top 50: le parole del britannico

Il campione Slam vince la finale contro Tommy Paul a Aix en Provence in tre set e torna campione su terra rossa

by Martina Sessa
SHARE
Andy Murray trionfa nel Challenger '175' e torna in top 50: le parole del britannico

A Madrid, nel torneo ‘1000’, Andy Murray esce sconfitto al primo turno dopo aver sbagliato due palle a rete inaspettate da un giocatore come lui. Uscito dal campo disperato e arrabbiato, dopo una settimana da quel match, Andy Murray trionfa nella finale dell’Atp Challenger 175 Aix en Provence: battuto lo statunitense Tommy Paul in rimonta, con il punteggio di 6-2, 6-1, 6-2 in un match durato due ore di gioco.

“Quest'ultimo anno, in questi 18 mesi è stato un po' di lotta con il mio gioco. Ma [la mia squadra] è stata lì a sostenermi e a lavorare con me per cercare di migliorare", ha detto Murray durante la presentazione del trofeo, come riportato dal sito ufficiale del Atp Challenger, “Continuiamo da qui”.

“La parte più importante di questa settimana [sono stati] i fan che sono venuti a sostenere”, ha proseguito il tre volte campione Slam. “L'atmosfera dalla prima partita fino alla fine è stata incredibile.

È così importante per questi tornei avere il supporto della comunità locale e voi ragazzi siete usciti anche prima dell'inizio del torneo. [Durante] le sessioni di allenamento, eravate qui a guardare e sostenere.

Significa molto per i giocatori, ma è molto importante anche per questo evento”, ha concluso l’ex numero uno del mondo.

Il ritorno in top 50

Per Andy Murray, è il primo trofeo vinto dopo il 2019: ad Anversa, sul cemento, battendo in finale Stan Wawrinka.

Ma su terra rossa, il titolo mancava da sette anni: quando, nel 2016, aveva trionfato agli Internazionali d’Italia, battendo in finale Novak Djokovic. Questo, però, è guadare al passato. Il tennista britannico, però, guarda ancora la futuro.

Con questa vittoria al torneo Challenger, Murray torna in top 50: nell'aggiornamento di lunedì, diventa numero 42 del mondo. Una buona notizia non solo per una questione di orgoglio o di rivincita, ma in vista di sorteggi del tabellone, soprattutto in vista del Roland Garros. Photo credits: @AtpChallenger (Twitter)

Andy Murray Challenger Tommy Paul
SHARE