Atp Adelaide 1 - Sinner non sbaglia: Kokkiankis ko e quarti di finale



by   |  LETTURE 1833

Atp Adelaide 1 - Sinner non sbaglia: Kokkiankis ko e quarti di finale

Doveva vincere e lo ha fatto. Anche con qualche patema nel primo set. Dopo il redivivo Kyle Edmund, Jannik Sinner annota sul taccuino delle vittime anche Thanasi Kokkinakis e nel '250' di Adelaide 1 e raggiunge quanto meno i quarti di finale.

Ad attenderlo ci sarà Sebastian Korda, che si sbarazza invece senza difficoltà alcuna di Roberto Bautista Agut. Insomma: Sinner dilapida un vantaggio di 5-3 e rischia sul 5-5 0-30, ma pone rimedio alla rottura prolungata, ripristina le gerarchie al tie break e si limita ad amministrare la situazione nel secondo set: il 7-6(3) 6-4 finale che matura poco oltre le due ore di gioco si rivela sostanzialmente una conseguenza logica.

Sinner soffre un set ma vola ai quarti: ko Kokkinakis

Sinner si ritrova ad affrontare un avversario simile per caratteristiche in un contesto quasi da Davis Cup. Non necessariamente un bene. Manco a dirlo il tennista azzurro, che fatica a trovare gli appoggi e a fare la differenza con la battuta a disposizione, soffre nel terzo e nel settimo gioco.

Nel primo caso risale dal 15-40, anche con un pizzico di fortuna, mentre sul 3-3 cancella la quarta palla break che mette a disposizione del padrone di casa con lo schema servizio-dritto. Nel mezzo presenzia con una certa costanza nei pressi della rete, non sempre in maniera produttiva, ma tenta comunque di non rimanere intrappolato in un piano tattico troppo prevedibile.

Sinner inaugura il game numero otto con una straordinaria risposta di rovescio, soprattutto recupera due quindici di svantaggio e per la seconda volta aggancia la parità in risposta. Kokkinakis cancella la prima palla break che mette a disposizione del talento azzurro con un passante di rovescio a una mano, si procura una terza palla per il 4-4, ma commette un sanguinosissimo doppio fallo.

Sinner aggancia il break, ma chiamato a chiudere sul 5-3 si trova catapultato sullo 0-40. Kokkinakis non si disunisce e con incredibile pazienza approfitta del passaggio a vuoto di Sinner per rimarginare lo svantaggio. Sinner in rottura prolungata scivola sullo 0-30 anche sul 5-5, ma con ordine e disciplina cancella due palle break consecutive e si procura quanto meno la chance di disputare il jeu decisif.

Sinner spezza gli equilibri nel terzo punto son una soluzione di rovescio vincente a campo praticamente spalancato e irrobustisce il vantaggio prima sul 4-1 e poi sul 5-2, con un secondo mini-break che aggancia con una non complicatissima volée dopo uno splendido attacco di dritto.

Le dinamiche cambiano inevitabilmente nella seconda frazione, con Sinner che prende il controllo della faccenda nel terzo game e Kokkinakis che perde lo smalto iniziale e fatica a resistere al pressing del tennista azzurro.

Costante anche con il servizio. Con un vantaggio di 2-1 da custodire, l'azzurro si limita ad amministrare le cose e a concedere le briciole con la battuta a disposizione. Anche se sul 4-3 si ritrova dopo un doppio fallo sul 15-30.