Casper Ruud e l'importante decisione dopo gli Australian Open: "Vale la pena provare"



by   |  LETTURE 4621

Casper Ruud e l'importante decisione dopo gli Australian Open: "Vale la pena provare"

Nel tennis odierno la velocità con cui si muove un tennista è un fattore determinante che finisce per pesare l’aspetto psicologico, oltre che fisico. Casper Ruud, dopo aver perso le Finals nell’ultimo atto di Torino contro Novak Djokovic ha deciso di proseguire la stagione con tornei di esibizione prima nel Sud America insieme a Rafael Nadal e poi successivamente nel torneo d’esibizione al World Tennis Championships dove ha ottenuto il terzo posto sconfiggendo l’attuale numero uno al mondo Carlos Alcaraz.

Nonostante abbia giocato in maniera così continua in questo inizio di stagione, fino a qualche giorno fa ha preso parte anche alla United Cup, il norvegese ha preso un’importante decisione dopo gli Australian Open che cominceranno tra meno di due settimane “A febbraio non ci sono tornei importanti, quindi ne approfitterò per allenare il mio fisico e usare quel mese come una sorta di preseason, che normalmente si farebbe a dicembre” -ha dichiarato il numero tre del mondo in un’intervista che ha rilasciato ad Eurosport- “A dicembre sono successe tante cose, compreso il viaggio in Sudamerica con Nadal.

Ho provato a continuare così, e ho pensato che l'Australian Open 2023 sarà il mio ultimo torneo prima di prendermi una breve pausa dalle competizioni. Quando effettui il passaggio, la stagione sarà ridotta a otto mesi e mezzo, abbastanza a lungo.

In un normale anno tennistico, se giochi un torneo ogni mese, la stagione dura 10 mesi e mezzo. Non è salutare per il corpo".

Casper Ruud dopo la pausa ha chiari gli obiettivi che vuole conquistare

Gli obiettivi di Ruud, dopo questa pausa nel mese più corto dell’anno, sono chiari “Sarà emozionante vedere se funzionerà, ma almeno vale la pena provare.

Quando Indian Wells inizierà all'inizio di marzo, sarò pronto per un nuovo anno con molti mesi impegnativi e tornei di fila. Sarà bello poter spezzare l'anno un po' così. Sono riuscito a dimostrare di poter giocare ai massimi livelli e che mi concentrerò ancora di più sui grandi tornei”.