United Cup - Berrettini ci ha preso gusto: battuto anche Hurkacz, Italia-Polonia 2-1

Berrettini vince la seconda partita consecutiva contro un Top 10 e regala a Lucia Bronzetti il primo match point. In palio un posto in semifinale nella United Cup

by Perri Giorgio
SHARE
United Cup - Berrettini ci ha preso gusto: battuto anche Hurkacz, Italia-Polonia 2-1

Per ritrovare due vittorie consecutive contro dei Top 10, bisogna riavvolgere il nastro a Shanghai 2019. Ecco: tanto basterebbe per certificare la bontà della partenza di Matteo Berrettini, che dopo Casper Ruud annota sul taccuino delle vittime anche Hubert Hurkacz con un rocciosissimo 6-4 3-6 6-3.

L'Italia dopo la vittoria di Musetti e la sconfitta di Trevisan mette quindi la testa avanti nella sfida per un posto in semifinale nella United Cup e dà a Lucia Bronzetti il primo match point contro Magda Linette.

Il match

Berrettini non riesce a custodire il break che aggancia in apertura di match, certo, ma gioca un primo set incredibilmente intelligente. Manco a dirlo si affaccia più volte sul 40-40 e approfitta delle difficoltà del polacco con i colpi di volo.

Sul 40-40 'Hubi' si salva con un ace di seconda sul 30-30, ma commette poi un errore piuttosto grossolano con lo schiaffo al volo e perde il controllo del rovescio sulla prima parità. Berrettini ne approfitta al volo e con un turno di battuta praticamente perfetto mette la testa avanti.

Il numero dieci del mondo apporta delle significative migliorie al piano tattico. Quanto meno evita di rimanere incastrato sulla diagonale destra con le continue variazioni di Berrettini, che perde un minimo di smalto con la prima palla e che nel sesto game - anche a causa di un piccolo passaggio a vuoto - si concede e si ritrova sul 2-4.

Del tutto circostanziali gli ultimi due turni di battuta per il polacco, che spinge quanto meno al terzo la faccenda. Il terzo set si riassesta ovviamente sul binario dell'equilibrio, con Hurkacz che comunque continua a mantenere un piano tattico decisamente più aggressivo.

Berrettini 'risponde' con un'altissima percentuale di punti con la prima palla e mantiene i primi due turni di battuta con un certo agio. Berrettini condensa la stragrande maggioranza delle attenzioni nel sesto game, si procura una palla break dopo il 30-30 e alla fine di uno scambio massacrante costringe il tennista polacco all'errore in lunghezza.

Chiamato a custodire un vantaggio di 4-2, il tennista azzurro non apporta modifiche al copione e alla seconda opportunità utile chiude la pratica e regala il punto del momentaneo 2-1 alla squadra.

Lucia Bronzetti
SHARE