United Cup - Nadal rimanda l'appuntamento con la prima vittoria. Passa de Minaur

Nadal aveva vinto le prime venti partite del 2022. A inizio 2023 è a due sconfitte e zero vittorie. Ancora una volta vince il primo set prima di lasciare spazio a de Minaur

by Perri Giorgio
SHARE
United Cup - Nadal rimanda l'appuntamento con la prima vittoria. Passa de Minaur

Dal punto di vista genuinamente competitivo parliamo di un match assolutamente inutile. Con la Gran Bretagna già qualificata, la sfida tra Spagna e Australia si gioca sostanzialmente per qualche punticino e per la gloria.

Difficile comunque a questi livelli e alla vigilia degli Australian Open parlare di esibizioni. Anche perché quella tra Nadal e de Minaur si rivela sfida vera, muscolare, importante per entrambi, per un motivo o per un altro.

Per il fenomeno spagnolo a caccia della prima vittoria dell'anno dopo la sconfitta con Norrie e per de Minaur a caccia parallelamente di certezze dopo un 2022 non proprio esaltante nella 'sua' Australia. Dopo quasi tre ore di battaglia la spunta il tennista australiano con un rocciosissimo 3-6 6-1 7-5 in rimonta condito da un parziale finale di 8 a 0.

Seconda sconfitta consecutiva quindi nel 2023 per Nadal, che nel 2022 di partite consecutive ne aveva vinte ben venti, undici solamente in Australia.

Nadal si spegne dopo un set: vince de Minaur

Nadal non fa male. Quanto meno nel quinto game.

De Minaur, che ribatte tutto e che si nutre della forza che trasmette il pubblico, avanti 3-2 tenta di aiutare Nadal con un game da due doppi falli e da un attacco sconsiderato sul 40-40 dopo una buona prima di servizio. Il fenomeno spagnolo rimargina immediatamente il gap di svantaggio e con un turno di battuta praticamente impeccabile - condito parallelamente da due vincenti di rovescio straordinari - rimette la testa avanti sul 4-3.

Il tema del ventidue volte campione Slam è decisamente più aggressivo rispetto al solito: non un problema per de Minaur, che rimane aggrappato al punteggio e che evita guai dopo una soluzione un po' pigra di Nadal nel primo quindici dell'ottavo gioco.

Il rovescio dà una grossa mano al maiorchino, che ancora una volta di pura forza vince due quindi sulla diagonale sinistra e ricompatta il punteggio sul 40-40. Nadal mette le mani sul quarto punto consecutivo con un quindici in totale pressione e sulla palla break approfitta di un errore piuttosto grossolano del tennista australiano, che nel tentativo di uscire dalla ragnatela costruita da Nadal perde il controllo del secondo dritto nello scambio.

Chiamato a chiudere, il campionissimo di Manacor non fa sconti. Anzi. Nadal cala evidentemente di intensità dal punto di vista fisico. De Minaur spezza la rottura proluangata dopo cinque giochi consecutivi del campionissimo spagnolo, anche se ha bisogno complessivamente della quinta palla break per rientrare in carreggiata.

Il tennista australiano, deresponsabilizzato dalla situazione di punteggio e dalle circostanze, gioca un tennis straordinariamente aggressivo sul lato del rovescio e ancora una volta evidenzia la non proprio brillantissima condizione fisica del fenomeno spagnolo.

Che perde cinque game consecutivi e che si procura tre palle per recuperare uno dei due controbreak sotto 1-5. Non ci riesce. Nadal prova a destarsi dal torpore accumulato nella seconda frazione. Ritorna a colpire la palla con più incisività e soprattutto a limare il numero degli errori non forzati.

Anche se ne commette uno abbastanza grave nel secondo game quando ha sul piatto corde la prima chance per spezzare gli equilibri. Il maiorchino, lucidissimo nei pressi della rete, se ne procura una seconda, ma si dimostra ancora poco presente nei momenti più importanti.

Dato che di palle break ne spreca complessivamente quattro. Break e controbreak a cavallo con quinto e sesto game, con Nadal che con l'acqua alla gola e sotto 0-30 nel game di risposta riesce a rientrare incredibilmente in partita.

De Minaur sul 4-5 applica alla perfezione lo schema servizio-dritto per evitare i guai e approfitta poi di un regalo di Nadal per ricompattare il punteggio sul 5-5. De Minaur fa gli straordinari nel game numero undici, prima con il dritto e poi con una splendida risposta di dritto in allungo.

Nadal contribuisce alla causa con un errore piuttosto grossolano e dopo un battito di ciglia si ritrova sullo 0-40. Lo spagnolo, che commette un altro gratuito, subisce il break a zero e non smuove più lo zero dalla casella dei punti fino alla fine della partita.

Per de Minaur la vittoria a rigor di ranking più importante in carriera. Per Nadal la seconda sconfitta consecutiva a inizio a stagione: pensando alle venti vittorie dello scorso anno, non proprio il migliore dei segnali.

Minaur
SHARE