Casper Ruud ricorda aneddoti della sua infanzia tennistica

Il numero due del mondo ha aperto il suo libro dei ricordi

by Giuseppe Di Lauro
SHARE
Casper Ruud ricorda aneddoti della sua infanzia tennistica

Casper Ruud ha avuto un 2022 certamente positivo. Il tennista norvegese ha chiuso l’anno raggiungendo l’ultimo atto delle Finals che lo ha consentito di terminare al secondo posto del ranking mondiale, solo alle spalle di Carlos Alcaraz.

Il tennista nativo di Oslo, in un’intervista che ha concesso a TopCourt ha parlato del suo inizio verso questa disciplina e di come è cresciuto giocando a tennis "Dovevo andare a scuola e cercare di concentrarmi un po' sulle materie, aspetto che non è sempre stato il mio preferito.

Ma ero sempre entusiasta di andare sul campo da tennis e giocare. E siamo sempre stati, come ho detto, sempre competitivi. La cosa più divertente per me era giocare ai punti e sfidare gli altri ragazzi a casa, di solito quelli più grandi, perché devo essere onesto e dire che ero il migliore della mia età in Norvegia, quindi potevo giocare con i ragazzi più grandi e non c'era niente di meglio che battere un ragazzo di un anno o due più grande".

ha dichiarato Ruud che ha poi proseguito ricordando quei momenti da ragazzino.

I pomeriggi papssati giocando a tennis

"Quindi, non vedevo l'ora di allenarmi nel pomeriggio e, se ne avessi avuto la possibilità, sarei potuto rimanere per ore e ore a giocare ai punti e a tutte queste cose con gli altri giocatori", ha concluso Casper Ruud che ha vinto la medaglia d’oro dell’Aftenposten per i suoi successi ottenuti nel 2022.

La medaglia è una delle più importanti onorificenze atletiche norvegesi e che in passato è stata conquistata da alcuni dei migliori atleti del paese. Il 24enne è diventato anche il primo tennista a vincere questo riconoscimento in 89 anni di storia.

Casper Ruud nel 2022 ha raggiunto due finali negli slam al Roland Garros e agli Us Open, oltre che alle Finals di Torino e al 1000 di Miami. In tutti e quattro casi il norvegese si è dovuto arrendere, anche se ha portato a casa tre titoli dell'Atp 250 a Buenos Aires, Ginevra e Gstaad che hanno permesso all'atleta scandinavo di salire a quota nove titoli.

Casper Ruud
SHARE