Atp Awards, importante riconoscimento per Rune. "Bello essere votato dai colleghi"

Atp Awards, Rune trionfa ovviamente nella categoria 'Newcomer of the Year' e punta lo sguardo dritto alla stagione 2023: "Spero sarà grandiosa come questa"

by Perri Giorgio
SHARE
Atp Awards, importante riconoscimento per Rune. "Bello essere votato dai colleghi"

Nessuna sorpresa e nessun dubbio. Anche perché vincere Parigi-Bercy battendo Novak Djokovic e accomodarsi ai piedi della Top 10 in condizioni del tutto normali sarebbe stato sufficiente per entrare nella categoria principale.

Quella di 'attore protagonista' della stagione. Holger Rune invece agli Atp Awards trionfa in primis nella categoria 'Newcomer of The Year' ovverosiarivelazione dell'anno. Non una sorpresa, appunto, per un giocatore che il venti-ventuno lo aveva chiuso al centotré e che nel corso di dodici mesi ha mostrato progressi semplicemente sbalorditivi, numericamente e tecnicamente.

Sette dei vincitori di questo premio sono poi diventati numeri 1 del mondo, quattro sono invece i giocatori che nella stagione successiva al premio hanno vinto quanto meno un titolo dello Slam. Come se non bastasse, basterebbe guardare ai precedenti dieci anni per rendersi conto della situazione.

Salvo rari casi, ovviamente. Il premio infatti è stato vinto da Jiri Vesely nel 2013, da Borna Coric nel 2014, Alexander Zverev nel 2015, Taylor Fritz nel 2016, Denis Shapovalov nel 2017, Alex De Minaur nel 2018, Jannik Sinner nel 2019 (unico italiano a vincere il titolo, ovviamente) ma soprattutto Carlos Alcaraz nel 2020 che ha anticipato Jenson Brooksby nel 2021.

Solo tra questi dieci è possibile trovare il meglio del meglio.

Le parole di Rune: "Felice i miei colleghi mi abbiano votato"

"Sono veramente felice. Significa tanto per me questo riconoscimento" ha ovviamente confessato ai microfoni ATP dopo la notizia.

"Ho lavorato nella migliore maniera possibile nel corso degli ultimi dodici mesi per raggiungere i risultati che ho raggiunto ed è bello sapere che i miei colleghi hanno votato per me. Non vedo l'ora di affrontare il 2023: sono certo che sarà un altro anno incredibile" ha spiegato.

"Sento l'affetto di tutti in questo momento, che per me è molto importante" aveva invece detto dopo la storica vittoria sotto il tetto di Parigi-Bercy. Insomma: nella categoria erano stati nominati ianche Jack Draper, Jiri Lehecka, Ben Shelton e Chun-Hsin Tseng.

Protagonisti, a loro modo, di una stagione decisamente positiva rispetto a quella precedente. Photo Credit: Getty Images

SHARE