Coric 'mostro' contro i Top 10. L'incredibile dato alla fine del 2022

La vittoria a Cincinnati lo ha riportato tra i grandi. Ma Coric più che altro ha continuato a vincere contro Top 5 e Top 10. Ha una percentuale altissima di vittorie in ambo le categorie

by Perri Giorgio
SHARE
Coric 'mostro' contro i Top 10. L'incredibile dato alla fine del 2022

Quattro vittorie e una sconfitta. Questo lo straordinario dato che Borna Coric ha archiviato alla fine del 2022. Il tennista croato, che ha toccato addirittura la casella numero 238 del ranking nell'arco della stagione, ha spaccato completamente ogni probabilità vincendo da outsider assoluto una 'strana' edizione del '1000' di Cincinnati.

Dopo essersi rivelato indigesto ancora una volta per Rafa Nadal (ancora intontito dall'infortunio patito sui prati dei Championships nei quarti di finale) il croato in due set ha messo in fila Felix Auger Aliassime, poi semplicemente imbattibile nella parte finale dell'anno, ma soprattutto Stefanos Tsitsipas in finale.

Dopo il primo successo di categoria si è un po' spento, senza trovare più dei veri e propri picchi, ma si è comunque tolto la soddisfazione di battere nuovamente il greco a Vienna. Peraltro al tie break del terzo set.

Per trovare la sconfitta bisogna riavvolgere il nastro al torneo di Miami e rispolverare Alexander Zverev, che prima di farsi male al Roland Garros aveva ingranato la marcia giusta, vittorioso comunque grazie a tre set piuttosto faticosi.

Non aveva chiuso con la stessa percentuale di vittorie ma aveva comunque battutto ben sei Top 10 nella stagione 2018. Quella dello storico successo ad Halle contro Roger Federer in finale. Il tennista croato ha in generale uno score di 18-35 che diventa ancora più positivo rifacendosi alla sfide contro il Top 5.

Di fatto, ha perso 'solamente' diciannove delle trenta partite disputate contro i primi cinque giocatori del mondo. Perdendo al massimo di fila solamente cinque partite in due occasioni. Anche in questo caso bisogna ritornare al 2018 per ritrovare la migliore stagione, con il doppio successo ai danni dell'allora numero uno del mondo Federer, di Alexander Zverev e di Juan Martin Del Potro.

Le parole dopo la vittoria a Cincinnati

"Tutto il lavoro che ho svolto dallo scorso Aprile ha finalmente dato i risultati sperati.In questi ultimi 4 mesi mi sono concentrato negli allenamenti ed in generale sul tennis come non avevo mai fatto in vita mia.

Quando sei tra i primi 30 ti puoi rilassare un po', ma quando vai oltre la posizione numero 200 devi allenarti duramente, tre volte in più rispetto al normale" aveva detto dopo il successo a Cincinnati, che aveva fatto da sfondo alla brutale sconfitta al primo turno di Flushing Meadows

SHARE