Davis Cup Finals, dopo Sinner l'Italia perde anche Berrettini: l'annuncio del forfait



by   |  LETTURE 4047

Davis Cup Finals, dopo Sinner l'Italia perde anche Berrettini: l'annuncio del forfait

Matteo Berrettini non giocherà le fasi finali della Coppa Davis. Il giocatore azzurro ha dichiarato il suo forfait sui social, dopo Jannik Sinner, che l’ha preceduto di poco più di una settimana. Il numero uno d’Italia, sempre usando i social, aveva dichiarato il ritiro prima dell’ufficializzazione dei convocati: per questo, nelle convocazioni ufficiali di qualche giorno fa era stato annunciato Lorenzo Sonego al suo posto, insieme alle conferme di Lorenzo Musetti, Fabio Fognini, Simone Bolelli.

L’azzurro, che non ha disputato al massimo la finale del torneo di Napoli e ha dichiarato il ritiro anche da Vienna e Parigi-Bercy, gli ultimi due appuntamenti della stagione, sembra non abbia recuperato per la competizione per Nazionali, che avrebbe chiuso il suo 2022.

“Ciao ragazzi, purtroppo l'infortunio al piede non mi permetterà di giocare la fase finale della coppa Davis. Personalmente giocare per l'Italia è sempre stato e sempre sarà un grandissimo onore, è per questo che è stato difficilissimo prendere questa decisione.

Ho comunque deciso di andare a Malaga con la squadra per dare il mio contributo anche fuori dal campo! Grazie, come sempre, per l'affetto che mi fate sentire ogni giorno con i vostri messaggi, in questi momenti sono di grande aiuto!”, ha dichiarato attraverso un post su Instagram il tennista romano, che ha comunque annunciato la sua partenza per Malaga, ma solo come supporter.

I quarti vs gli USA

Con il forfait di Jannik Sinner prima e Matteo Berrettini dopo, la squadra azzurra sarà composta da Lorenzo Musetti, Lorenzo Sonego, Fabio Fognini e Simone Bolelli. Il quartetto giocherà la sfida contro gli Stati Uniti guidati da Taylor Fritz giovedì 24, alle ore 10.

In palio ci sono le semifinali del torneo, che si disputeranno, come i restanti match, sul campo di Malaga: in caso di vittoria, agli azzurri spetta il vincente tra Germania (senza Zverev) e Canada (che dovrebbe contare su Felix Auger Aliassime e Denis Shapovalov).

Photo credits: Getty Images