Tsitsipas punge Rublev dopo la sconfitta. "Ha vinto grazie alle poche armi che ha"



by   |  LETTURE 3087

Tsitsipas punge Rublev dopo la sconfitta. "Ha vinto grazie alle poche armi che ha"

Stefanos Tsitsipas non va oltre i gironi alle Finals nella stagione venti-ventidue. Bis ancora rimandato per il giocatore greco, che aveva iniziato ad accumulare qualche buona sensazione dopo un periodo non straordinario. ‘Tsitsi’ sbatte invece contro Rublev dopo un primo set perfetto e chiude anzitempo la stagione, visto che ovviamente con la sua Grecia non farà parte delle Finals di Coppa Davis.

Come spiegato in conferenza stampa, il greco giocherà però qualche partita la settimana prossima in Francia. “Stavo servendo bene” ha detto. “Lui è un ottimo ribattitore, no? Ho provato a cercare delle soluzioni differenti nel corso della partita, solo che dopo il primo set hanno smesso di funzionare.

Credo sia un peccato perché credo anche di aver giocato un buon match. Semplicemente lui è stato più bravo di me. Anche se credo di essere stato il miglior giocatore in campo e sono abbastanza sicuro che abbia vinto la partita con le poche armi a sua disposizione” Inattuabile anche la tattica del serve&volley, ossessivo-compulsiva contro Daniil Medvedev e tanto rischiosa quanto efficace.

“Non credo sia una cattiva tattica contro qualsiasi giocatore. Soprattutto se interpreta la sfida prevalentemente da fondocampo. A ogni modo credo di averlo fatto un paio di volte oggi, non mi sembrava la soluzione migliore” E gli obiettivi per il 2023? “In questo momento non so neanche dove mi trovo in classifica.

Di sicuro so che era chiudere tra i primi tre giocatori del mondo durante questa stagione. Poi non so se rimarrà un obiettivo per tutta la durata di quella successiva oppure no, ma adesso ci sto pensando” ha spiegato.

“Voglio dire, non pensavo fosse possibile visto anche il grande numero di infortuni che ho avuto negli ultimi mesi” Tsitsipas in realtà potrebbe essere ancora scavalcato da Ruud, che affronterà proprio Rublev.

“Quindi vicino, molto vicino a quello che era il mio obiettivo. Dopo una stagione così lunga comunque non posso ritenermi insoddisfatto. Durante la off season invece il mio obiettivo principale sarà quello di lavorare bene e migliorare qualche aspetto del mio gioco. Diventare più aggressivo soprattutto” ha concluso.