Buone notizie per Boris Becker: il rientro in Germania è vicino

L'ex campione Slam sarà inserito in un programma che prevede lo sfollamento delle carceri britanniche

by Giuseppe Migliaccio
SHARE
Buone notizie per Boris Becker: il rientro in Germania è vicino

Secondo quanto riportato dal The Sun, l'ex sei volte campione del Grande Slam Boris Becker trascorrerà il Natale in Germania. Ad aprile, l’ex tennista tedesco è stato condannato a due anni e mezzo di carcere dopo essere stato riconosciuto colpevole di aver nascosto beni per un valore di 2,5 milioni di sterline dopo aver dichiarato bancarotta.

Ma secondo le ultime notizie provenienti dalla Gran Bretagna, Becker sarebbe stato inserito in un programma accelerato per i criminali stranieri, secondo il quale gli stranieri che commettono reati in Gran Bretagna vengono inviati nei loro paesi d'origine nel tentativo di liberare le carceri britanniche.

“È stato iscritto a un programma che gli consentirà di tornare a casa in tempo per Natale”, ha dichiarato una fonte carceraria al The Sun.

Becker sarà in Germania per Natale

“Siamo lieti per Boris che possa beneficiare di un rilascio anticipato e che possa recarsi in Germania, anche se l'Inghilterra è stata la sua casa per moltissimi anni.

Sono sicuro che per lui e la sua famiglia sarà molto importante essere riuniti per Natale”, ha dichiarato l'ex portavoce di Becker. Il fatto che l’ex campione di Leimen sia in Germania in tempo per Natale non dovrebbe essere una sorpresa, visto che è stato ipotizzato per la prima volta qualche mese fa.

“Qualsiasi cittadino straniero condannato per un crimine e con una pena detentiva viene preso in considerazione per l'espulsione alla prima occasione”, ha dichiarato un portavoce del Ministero degli Interni. All'inizio di quest'anno, Novak Djokovic ha manifestato la sua empatia verso il suo ex allenatore.

Sotto la guida di Becker, Djokovic ha ottenuto molti successi: i due hanno vinto sei Grandi Slam come coppia di giocatori e allenatori. Quando a Djokovic è stato chiesto di parlare della situazione di Becker, aveva ammesso di essere “a pezzi”.

“Sono affranto, voglio dire, per lui. È un amico, un amico di lunga data, un allenatore per tre, quattro anni, una persona che considero vicina nella mia vita e che ha contribuito molto al successo della mia carriera”, aveva detto Djokovic dopo la sentenza. Photo Credits: Reuters

Boris Becker
SHARE